abusa la nipotina di 5 anni. recidivo e stalker…….

NO COMMENT.
Ha violentato la nipotina di appena 5 anni. Con questa accusa i poliziotti della Sezione reati sessuali e in danno di minori della Squadra mobile di Palermo, hanno arrestato il nonno di 52 anni, residente in un paese dell'hinterland palermitano, in esecuzione del provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip di Palermo Silvana Saguto, su richiesta del pm Francesca Furnari. Le indagini sono partite dalla denuncia della madre della vittima, figlia dell'arrestato, negli ultimi mesi del 2009. La donna, pur avendo in parte sanato i rapporti con il genitore, responsabile di averle fatto trascorrere una adolescenza violenta, continuava a non fidarsi troppo delle sue maniere gentili e delle sue finta disponibilita' a "tenere la piccola". Cosi', una sera, al termine di una delle poche uscite concesse all'uomo in compagnia della piccola, la madre ha saputo interpretare lo sguardo rivolto a terra dalla bambina come quello di chi ha vissuto la paura e insieme la vergogna. La piccola, pur fra mille difficolta' e imbarazzi, ha raccontato, prima alla madre e poi a psicologi e poliziotti la terribile esperienza vissuta nella casa del nonno. Il racconto e' stato cosi' ritenuto attendibile e ha portato all'applicazione della misura restrittiva nei confronti dell'uomo, per altro gia' recluso in carcere per una precedente vicenda di stalking e maltrattamenti. (AGI)
\

3 Commenti a “abusa la nipotina di 5 anni. recidivo e stalker…….”

  • Quello che mi fà più rabbia, è pensare che per adottare un bambino in Italia, ci vogliono anni.
    I genitori adottivi vengono sottoposti a visite, analisi sia in casa che nello studio dello psicologo, accertamenti…
    Una coppia di miei amici ha dovuto rinunciare, mentre un'altra coppia, anni fà, avendo soldi a disposizione, è andata direttamente nel paese prescelto per l'adozione e, soldi alla mano, ha portato in Italia la bambina "scelta".
    Tutto questo per dire che malgrado tutto i bambini i danni peggiori li subiscono proprio nella famiglia di origine.
    A che servono controlli, analisi e quant'altro se poi accadono queste cose proprio nel luogo che riteniamo essere il più "sicuro"?
    Ai posteri l'ardua sentenza.

                                                                          Lilly

  • Povera piccola bambina, tradita da una persona che credeva di fiducia… violata nella fase più innocente ed indifesa della sua vita … La abbraccio forte cercando di colmare quel dolore così strano che non sa definire…
    Al porco invece l'augurio di finire presto in carcere per un tempo sufficientemente lungo e con l'accogliente compagnia degli altri carcerati !

  • mi viene da piangere dalla rabbia e dalla compassione

    non riesco, non riesco, ancora una volta, a gestire le reazioni del mio cervello…disgusto, rabbia, tristezza, amarezza, sdegno, orrore, …impotente incredulità

    se accadesse a me (ma non ci voglio pensare)…per certo non riuscirei a frenare impulsi omicidi

    povera piccina
    povera piccina
    povera piccina

    rivolgo una preghiera (alla Madonna) per la madre e per la bambina, spero trovino la forza per superare questo orrore.

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe