Archivi per la categoria ‘associazione prometeo’

Truffa on-line a nome dell’Associazione Prometeo.

Attenzione. Truffa on-line a nostro nome…. In tanti e da più parti d’Italia ci contattate per questo motivo. Siete entrati in siti porno (adulti!) e avete video- chattato con qualcuno. Che ora vi ricatta. E si presenta a nostro nome, chiedendovi dei soldi.

Inutile specificare che non siamo noi….ma utile dirvi di NON mandare assolutamente soldi.
E’ una truffa.
Ci sono delle denunce aperte e delle indagini in corso quindi non possiamo al momento dire di più, ma solo rinnovare la richiesta di NON dare soldi e per favore semmai contattare subito o noi o la Polizia Postale della vostra città. Affinché la denuncia sia sempre più corposa. State tranquilli…e magari evitate certi siti…….

Dr. Massimiliano Frassi – Presidente Prometeo.

18 e lode a Massimiliano Frassi

Grazie di cuore ai giovani universitari di Bergamo che questo mese ci hanno dedicato la prima pagina della loro rivista.

A cura di Blog Staff.

 

31773068_10213732909135255_1014668491623497728_n

Conferenza pedofilia a Genova.

prometeo a genova

Nuovo sito per Prometeo

E’ on-line da ieri e ci avete sommersi di commenti tutti positivi. A breve faremo alcune piccole correzioni e delle aggiunte.
Felicissimi che lo stile scelto, semplice, elegante, diretto, vi piaccia.

link: www.associazioneprometeo.org

I pericoli di internet – conferenza a Lonato.

massimiliano frassi associazione prometeo pedofilia

Coloratevi la vita

banksy for victims of sexual abuses

 

Durante l’ultimo incontro del gruppo di auto aiuto ho dato a tutti i partecipanti una fotocopia a colori, con questa opera di @banksy . E’ un quadro che quando uscì fece scalpore. Qualcuno lo trovò “irriverente”,  fino a quando non si pronunciò la comunità ebraica, ricordando che dietro quell’opera c’era un fatto storico importantissimo. E’ il 15 aprile del 1945. Le truppe alleate “liberano” i prigionieri del campo di sterminio di Bergen Belsen. Tra di loro il tenente colonnello Gonin, tra i primi soldati britannici ad entrare in quel inferno, che col suo diario ci porterà all’interno del campo: “non sono in grado di fornire una adeguata descrizione…ovunque si trovavano cadaveri…ci volle un po’ per abituarsi a vedere donne e bambini che crollavano a terra nel momento in cui si passava loro accanto…”. Arrivano degli aiuti umanitari. Insieme a cibo vestiti e farmaci…un acassa di rossetti. “fu l’operato di un genio, un gesto di pura incontaminata intelligenza.  Credo che niente abbia aiutato quegli internati più del rossetto….vidi una donna morta sul tavolo  autoptico e nella mano serrava un pezzo di rossetto. Finalmente qualcuno si era adoperato per far sì che  tornassero ad essere degli individui, erano qualcuno, non più solo il numero che avevano tatuato sul braccio…”. Ecco questo lo spirito di quel foglio dato al gruppo. Che contiene un invito: a riprendersi la propria vita, anche partendo dalle piccole cose. Inaspettate. Apparentemente incongruenti. Usate quelle energie per occuparvi di voi (l’ho appena detto ad una donna maltrattata uscita dal mio ufficio ) , colorate il vostro mondo, anche di un rosso acceso, quello di un rossetto. <3

Incontro per famiglie adottive

Sabato prossimo in sede da noi a Prometeo, terremo una conferenza particolare. ve ne parlo qualora in futuro, altre famiglie fossero interessate.

Questa estate mi hanno contattato, alla fine della presentazione di un mio libro, alcuni genitori che stanno facendo un percorso di adozioni, i quali, insieme ad altri, erano stati avvisati dai servizi sociali, che con molta probabilità i bimbi da adottare avrebbero potuto avere, alle spalle, pesanti storie di abuso. Gli stessi volevano quindi sapere come potersi comportare, per offrire al meglio, la loro…vita, a questi piccoli.

Paure legittime, che io avrei spazzato via con una sola risposta: amateli come mi state dimostrando di volerli amare.

Ma dato che a loro non basta, questo sabato ho pensato ad una conferenza particolare. Oltre al sottoscritto ci saranno alcuni ex bimbi che da piccoli, in quanto vittima di abusi, avrebbero voluto tanto una famiglia adottiva. Questi oltre a raccontarsi (grazie !!!! Per il coraggio, in primis!!!) toccheranno proprio il tasto del “e se una famiglia mi avesse salvato, cosa mi sarei aspettato” . Vi terrò informati in tempo reale su come andrà e ripeto, se altre famiglie in futuro volessero farlo, siamo disponibili.

adozioni abusi

Evento – Conferenza a Roma. Venerdì 19 maggio presso la prestigiosa sede del Ceis.

roma 19 maggio

Grande successo per il corso per gli insegnanti, con relatori “le vittime di abusi”.

Dalla pagina  Facebook di Massimiliano Frassi:

“Quanta speranza ci regali Massimiliano…. Quanta speranza mi hanno regalato oggi quelle Donne che dio solo sa quanta forza hanno dentro di loro… Avrei voluto abbracciarle una x una, che poi invece non mi sento all’altezza nemmeno di stare loro vicina… E che bello sapere che oggi loro erano emozionate… Che hanno un cuore cosi grande che anziché mandarci tutti affanculo anche solo x quello che rappresentiamo si sono messe loro a nostra disposizione… Per aiutarci a capire… Grazie… Come sempre”.
Sì, i bimbi abusati hanno un cuore grande. Non portano rancori. Sanno che possono cambiare, sempre e solo in meglio. I bimbi abusati NON sono sporchi, né cattivi, viscidi né manipolatori. NON sono il loro abuso. I bimbi abusati una volta guariti saranno adulti forti, belli, sensibili, educati, rispettosi. Che hanno tanto da dare. Tanto da insegnare. E oggi sono chiamati all’appello. Devono fare qualcosa per gli altri, perché gli altri fanno poco o nulla per i bimbi come loro.
#soloipedofilinoncambianomai #nonsieteilvostroabuso #nessundoloreèpersempre  associazione prometeo lotta alla pedofilia

Il fuoco di Prometeo – Intervista a Massimiliano Frassi

Riprendiamo l’intervista fatta in occasione della conferenza di Borgaretto (Torino):

massimiliano frassi pedofilia

 

Link all’intervista:

www.gavborgaretto.org/?p=1140#more-1140

 

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe