Archivi per la categoria ‘francesco tadini’

Il gallerista Tadini condannato a 3 anni. Per cosa?

\
Riceviamo da un “anonimo comitato “ (l’ennesimo ) di difesa del sig. Tadini, questo comunicato.
Che riportiamo. Violando le nostre regole, dato che non è FIRMATO! Quindi non ha alcun valore.
Come commento aggiungiamo una serie di link e soprattutto un articolo, tratto da Il Giornale, che vale più delle nostre parole..
A voi decidere dove sta la verità.
Noi, per diritto di cronaca, e per farvi riflettere, ve le riportiamo tutte.
 
Milano, 30 luglio 2010 ORE 12.13
SI CHIEDE L'IMMEDIATA RETTIFICA DELLE "INFORMAZIONI" IN QUANTO NON SI TRATTA ASSOLUTAMENTE DI TENTATA VIOLENZA E NON E' MAI MAI STATA IDENTIFICATA NESSUNA MINORE E NON SI TRATTA DI UNA CONDANNA PER PEDOFILIA MA PER DETENZIONE DI MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO. SE NON AVVERRA' LA RETTIFICA COSI' COME RICHIESTA AGIREMO IMMEDIATAMENTE PER VIE LEGALI. Vi segnialiamo inoltre che le fonti delle prime agenzie battute cui lei si riferisce sono da noi state direttamente contattate telefonicamente ed alcune hanno già provveduto a rettifica.
 
 
Il Giornale:
Il gallerista Tadini condannato a tre anni
Si può uscire soddisfatti da un processo in cui si è stati condannati per avere cercato di portarsi a letto una ragazzina di quindici anni e per avere archiviato nel computer immagini di bambini violentati e torturati? Difficile crederlo. Eppure ieri il gallerista Francesco Tadini, appena condannato a tre anni di carcere per pedopornografia e tentato stupro, commenta la sentenza come una vittoria: perché il giudice preliminare Giuseppe Vanore lo ha assolto dalle accuse peggiori, quella di avere avuto davvero rapporti con la ragazzina, e di avere richiesto alla gang degli sfruttatori di fornirgli bambini addirittura tra i 3 i 10 anni. Non era quella di Tadini, dice la sentenza, la voce intercettata dalla Squadra Mobile mentre avanzava la orrenda richiesta alla banda.
L’arresto di Tadini aveva creato scalpore: per la notorietà del personaggio, titolare di una importante galleria d’arte, e soprattutto per quella di suo padre, Emilio, uno dei più imporanti pittori italiani degli anni finali del Novecento (un cui affresco, d’altronde, adorna anche un’aula del Palazzo di giustizia). Le indagini del pm Sangermano avevano tracciato l’identikit di una personalità profondamente deviata, attratta in modo irrefrenabile dal sesso e dalla violenza con i bambini. Dice ora Tadini: «Sono felice di aver dimostrato di non aver mai chiesto bambini dai 3 ai 10 anni e di non aver mai avuto un rapporto con una prostituta minorenne. In questi mesi sono riuscito a sopravvivere grazie alla mia compagna, con la quale vivo da nove anni, che non ha mai creduto che fossi un sadico pedofilo, e grazie agli amici che mi hanno scritto e sostenuto. La condanna di oggi non è nulla rispetto alla condanna pubblica e morale che ho subito per azioni che non ho mai commesso. Mi hanno distrutto pubblicamente e azzerato la vita e gli affetti». Ma i fatti che la sentenza ha ritenuto provati non sono esattamente bazzecole.
http://www.ilgiornale.it/milano/il_gallerista_tadini_condannato__tre_

\

\
anni/30-07-2010/articolo-id=464393-page=0-comments=1
 
 
LA REPUBBLICA:
http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/07/29/news/francesc

\

\
o_tadini_condannato_per_pedofilia_tre_anni_per_la_tentata_violenza_a_una_minore-5925661/
 
http://www.audionews.it/ViewDocument.aspx?catid=ca94bf287b4140cc8025236a20f3f42e&docid=67fc78b76ecc421b9c2d0f98fbec8290
 
http://www.essenzialeonline.it/cronaca/Pedofilia-3-anni-al-gallerista-Tadini_17260.html
 
NOTA: Una domanda al suo presunto ufficio stampa:
è stato condannato?
Risposta: pare di sì. A ben tre anni.
Per immagini pedopornografiche, ergo è da considerarsi un pedofilo. Almeno per il giudizio di primo grado.
Se poi si lamenta che la sua “vita è stata distrutta”, provi a pensare alla vita dei bambini “torturati sadicamente” per finire nelle foto che collezionava.
A questo punto penso che ad agire a vie legali ed a portare questa storia ovunque, forse, dovremo pensarci noi.
 

\
\

tadini--140x180ARRESTATO FRANCESCO TADINI.
È un pedofilo sadico. Aveva nel pc immagini “raccapriccianti” (1250!!!!!!)  di abusi e torture, avrebbe pagato fino a 4mila per seviziare bambine di un’età tra i 3 ed i 10 anni e si difende dicendo:
“detenevo quel materiale per interesse culturale”.
Culturale?
Culturaleeeeeee?????
E no signori, non ci siamo proprio, a questi soggetti deve essere revocata pure la più basilare libertà di espressione. Perché si abusa (dei bimbi come della nostra intelligenza), obbligandoci ad ascoltare simili nefandezze.
Ora c’è da auspicare solo che si butta via al chiave per sempre. O che lo si lasci insieme a carcerati comuni!
Spiacente, ma oggi mi va così e sono sempre più per la tolleranza zero.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe