Archivi per la categoria ‘incidente probatorio’

Incredibile il numero di esperti sulla pedofilia. Peccato che quando da queste parti passa, in carne ed ossa, un bambino abusato nessuno di loro con le proprie ferree convinzioni si faccia vivo. Assenti ingiustificati anche quando le foto che vengono trovate e denunciate non hanno dei bimbi in posa in un carrello della spesa ma dei bimbi costretti ad avere rapporti sessuali con animali. Magari dopo essere stati drogati o incatenati.
Lì tutti bravi, a starsene zitti.
Lì tutti esperti, a voltare le spalle dall’altra parte. Indignazione? Zero assoluto!
Adesso siamo arrivati al punto che in Italia, causa Rignano, si mettono in discussione pure gli incidenti probatori in generale, dimenticando che l’incidente probatorio nasce innanzitutto per tutelare il minore, ripeto PER TUTELARE IL MINORE, evitandogli così ciò che in passato accadeva, ovvero il trauma da deposizione.
Infatti i bimbi, x fortuna, non entrano più in Tribunale, non vengono più massacrati da domande fatte a raffica, ma in un contesto di gioco vengono portati (quando loro e solo loro decidono) a raccontare certi fatti.
Racconti dolorosi ma che è meglio facciano ora piuttosto che tenerseli dentro e farli riesplodere anni dopo, con tutto il carico di negatività che ciò comporta.
Suggerisco ai genitori di Rignano per il bene loro, dei loro bimbi e della lotta alla pedofilia in generale, di chiedere da adesso al processo il silenzio stampa. Ma aggiungo che sono certo che queste polemiche non sarebbero mai nate, se i titoli dei giornali di ieri fossero stati i seguenti:
“incidenti probatori andati male, i bambini non parlano”.
Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe