Archivi per la categoria ‘james tully’

CCE00000

PRETE PEDOFILO “DIMISSIONARIO” GRAZIE ANCHE ALLA NOSTRA DENUNCIA.
È ufficiale, e questo documento lo prova, padre (?) James Tully ha chiesto ai padri saveriani di essere “dispensato” definitivamente dalla vita religiosa. Interessante è la data della richiesta: il giorno successivo in cui abbiamo dato ai giornali di Vicenza la notizia (grazie all’impegno dell’amico Bill Nash, vittima di Tully) che il prete pedofilo operava libero ed indisturbato in quella città……Ora vediamo cosa si riesce a fare con l’altro predatore impunito, padre (?) Pezzotti.

Si è tenuta negli Usa una nuova conferenza stampa per “allertare” sulla presenza di padre (?) Tully. Qua vi riporto due video sulla conferenza tenuta dall’amico Bill Nash. Per ora di Tully sappiamo che ha fatto sapere al Vaticano di essere disponiible ad accettare la riduzione allo stato laicale, mentre nuove informazioni su di lui ci arrivano dalle zone in cui ha fatto il missionario………

prete pedofilo trasferito, blog frassi 2

PROMETEO 1 – PRETE PEDOFILO 0
<<Dopo la denuncia arrivata dagli Usa ed amplificata dall’Associazione Prometeo è stato rimandato a casa il prete pedofilo. Da oggi garantiscono che non avrà più alcun contatto con minori.>>TULLY A VICENZA
Ed ora aspettiamo la stessa cosa con Pezzotti!

L’uomo (uomo….) che vedete nella foto è un pedofilo. Si chiama Mario Pezzotti ed oggi è felicemente un Missionario. In Amazzonia. Condannato per abusi in America, con tanto di risarcimento di 175.000 dollari nel 1993 ad una delle vittime 1220017044(vedi documento in foto).
Oggi la sua foto campeggia sul sito dei padri saveriani di Brescia (lo stesso ordine di James Tully, il prete rifugiatosi a Vicenza, ma guarda che coincidenza…) e ce lo mostra libero in mezzo ai bambini:
Ma non pensate che ci stiano prendendo tutti quanti per il culo?
Io credo di sì, ma credo anche che a loro non convenga più tirare troppo la corda……..
 CCE00000p.s. dimenticavo: ogni volta che il pedofilo abusava della sua vittima, andava a confessarsi ricevendo subito l’assoluzione. Inutile dire che il confessore non fece nulla per impedire i 14 abusi accertati……

TULLY A VICENZA

TULLI TULLI TULLI PAN……
Ve lo ricordate? Raccogliemmo al denuncia di Bill Nash, una delle sue vittime e scoprimmo che JamesTully se ne stava pacifico in quel di Vicenza.
Oggi lo ricordiamo con questa fotografia che lo mostra molto sciupato ed afflitto, mentre faticosamente arranca per le strade della bella città veneta.
Con l’impegno di tenerlo monitorato e di non far cadere l’attenzione su di lui.

NUOVO MESSAGGIO DA BILL NASH CHE IN UNA CONFERENZA STAMPA HA RIBADITO LA RICHIESTA DELLA RIDUZIONE ALLO STATO LAICALE DI PADRE TULLY:
20080423_inq_v-turlish23
Mi chiamo William Nash e vivo nel Massachusetts Stati Uniti.  Vi scrivo oggi, a seguito di una mia grande preoccupazione, in quanto, quest’anno, avete coordinato ufficialmente non meno di due programmi per giovani nella sede dei Padri Missionari Saveriani in Vicenza.  Padre James Tully, è un prete che risiede presso la vostra sede di Vicenza.  Padre Tully ha usato violenza sessuale nei miei confronti nel 1980, periodo in cui ero seminarista negli Stati Uniti.  Egli ha in oltre abusato sessualmente diversi altri ragazzi di circa dodici anni, tanto in Massachusetts quanto nel Wisconsin. Negli Stati Uniti, gli è stato proibito di avere incontri con ragazzi minori di diciotto anni in assenza di un tutore. Ha in oltre avuto restrizioni in merito alle sue funzioni ed attività ministeriali. I responsabili dell’ordine dei Saveriani, hanno provveduto a rimuovere Padre Tully di sede in sede ogni qualvolta le accuse e le colpe venivano comprovate.  Nel 2002, fu spostato a Roma a protezione e rifugio da tali accuse. Da Novembre, risiede a Vicenza. Recentemente ho inoltrato richiesta alla Santa Sede, di ridurre allo stato laicale Padre Tully, in corrispondenza con i giudizi del Papa recentemente espressi riguardo ai casi di preti pedofili.  In aggiunta alla denuncia del reato e la citazione per diffamazione, sono in possesso di una lettera del superiore dei Saveriani che individua Padre Tully quale “comprovato pedofilo”.  Voglio pertanto sperare che presso la Santa Sede vengano presi gli opportuni provvedimenti per la destituzione di Padre Tully dai suoi impegni ecclesiastici e che la Chiesa torni ad essere un luogo sicuro per i bambini.  Voglio altresì sperare che rinviate i programmi giovanili Savariani in Vicenza fintanto che non sarà risolto il caso.  Quest’anno, avete coordinato il Sinodo Diocesano dei Giovani il 12 di Gennaio ed il Giorno della Missione 2008 il 20 di Aprile.  Vi sarò molto grato se considererete seriamente la possibilità di sospendere i programmi giovanili con i Savariani in Vicenza fintanto che Padre Tully non sarà allontanato. 
Certo della vostra attenzione porgo distinti saluti.

Si è tenuta ieri a Boston la conferenza del nostro amico Bill, vittima di abusi da parte di padre Tully, il sacerdote pedofilo che attualmente opera a Vicenza.
Queste alcune foto ricevute stamani proprio da Bill:
IMG_0878_3IMG_0882_5

 

tully 4

 

Leggendo i documenti che stamani ho ricevuto da Bill Nash, una delle vittime di padre (?) Tully, appaiono ancora più ridicole ed allucinanti le posizioni assunte nei giorni scorsi dai padri saveriani.
Quando dicono “crediamo alla sua innocenza”, mi chiedo se lo dicono senza aver letto tutti i documenti che ne provano la colpevolezza, oppure se sono semplicemente in mala fede. Compresa la lettera di un loro superiore americano (molto in alto) che definisce Tully “efebofilo” e garantisce che “non avrà più incarichi pastorali”.
Da parte nostra continueremo periodicamente a parlarne perlomeno fino a quando il Vaticano non interverrà rimuovendo Tully dal suo incarico pastorale. Il posto dove oggi sta infatti è spesso frequentato da centinaia di giovani, che seguono i progetti lì portati avanti per loro!
Vogliamo che le parole del Santo Padre siano rispettate e messe in pratica:
“fuori i pedofili dalla Chiesa!”.

tully 3

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 tull
Leggo su un giornale di Vicenza che padre (?) Tully ha incontrato tutti i suoi confratelli.
Leggete qua:
<<Ieri mattina, dopo la messa, padre James Tully ha parlato di sé per la prima volta davanti ai nove confratelli di Vicenza con i quali vive. Tra il silenzio dei padri, molti dei quali anziani, ha rinnegato le accuse di pedofilia tornate pesantemente alla ribalta: «Gesti interpretati male – ha detto guardandoli in faccia -. No sex, believe me. Sesso niente, credetemi». Loro, i padri saveriani, hanno fatto quadrato attorno a lui: «Abbiamo fiducia in te padre James e continueremo ad ospitarti fino ad ordini diversi».
«In America i preti hanno vita dura, c’è una sorta di caccia alle streghe, qualsiasi comportamento viene interpretato male. Una mano appoggiata su una spalla viene passata per una violenza». I confratelli vogliono sapere del processo: «Non sono stato condannato, chi mi accusava ha firmato un accordo». Padre Giavarini è con lui: «È perseguitato, noi gli vogliamo bene e gli crediamo».>>
Capito, è un perseguitato. Che aggiungere? Che le parole del santo padre sono state assolutamente inutili! Vergognatevi!

20080701_VI

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe