Archivi per la categoria ‘partito dei pedofili’

E’ UFFICIALE, E’ LEGALE, E’ IL PARTITO DEI PEDOFILI!
Temo che anche questa volta, la notizia passerà in secondo piano.
Offuscata dalla scarcerazione di Ricucci e dal ritrovato amore della sua Anna Falchi, o dalle tette rifatte dell’ennesima raccomandata di turno, presentatrice più per aver guardato spesso in camera….da letto, che per meriti artistici.

Mi riferisco al fatto che il Tribunale dell’Aja ha ufficialmente legittimato la nascita e l’opera del Partito dei Pedofili, quel “PNVD Partito dell’amore fraterno, della libertà e della diversità” che ha nei suoi obbiettivi l’abbassamento dell’età dei minorenni, da 16 a 12 anni, la possibilità di fare sesso con gli animali, la legittimazione della diffusione di materiale pornografico con bambini e via dicendo……

Per il Tribunale olandese tutto legale, tutto accettabile. Con questa motivazione:
”la libertà di riunirsi è espressione di una società democratica….toccherà agli elettori valutarne il programma…”.
Ed ora tali signori, che come già scrissi qualche mese fa “non sono una provocazione, sono una triste realtà”, ora dicevo faranno sul serio e correranno alle prossime elezioni per avere dei propri rappresentanti in Parlamento. Giusto ieri il loro presidente (v. foto), ha annunciato di avere iniziato la raccolta di firme per poter presentare i propri candidati.
Firme che c’è da giurarci, troveranno in poco tempo.
Così come lo spazio mediatico che questi soggetti hanno, lontano anni luce da quello riservato a chi i bambini li difende.
presidente partito dei pedofili olandese
 Questa notizia arriva sui nostri media il giorno in cui cade la ricorrenza dell’agguato mafioso al Giudice Borsellino ed agli “angeli” della sua scorta, in Via D’Amelio.
Queste le parole con cui il Presidente della Repubblica Napolitano ha ricordato tale episodio:
“Il sacrificio di Paolo Borsellino resta di monito a non abbassare mai la guardia nella lotta per debellare le insidie, ovunque si annidino, di questo gravissimo fenomeno criminoso”.
Parole da fare nostre, oggi più che mai. Partendo dall’Olanda per approdare a casa nostra, nelle troppe invisibili Via d’Amelio…..

"Educare i bambini significa anche abituarli al sesso. Proibire rende i bambini ancora più curiosi".

dal fondatore del partito dei pedofili, in Olanda.

– IL PARTITO DEI PEDOFILI –
E così l’Olanda ha partorito anche il partito pro pedofili.
Dopo la vetrine con le ragazze in vendita ed i coffee-shop dove servire droga, d’altro canto mancavano all’appello solo gli stupri sui bambini.
Il nome è tutto un programma “Amore del prossimo, libertà e diversità” e nel suo manifesto politico non mancano riferimenti alla possibilità di girare nudi per strada o di avere rapporti sessuali con animali.
Basterebbe questo per classificarli come poveri pazzi e cambiare canale.
Invece la loro calcolata follia nasconde molto di più.
Quella pericolosa tendenza ad accettare tutto. Quel tutto che va sempre oltre e che come fine ha, di solito, la violenza sui bambini.
Ancora una volta però chissà perché non mi stupisco.
Non per fare lo snob, il superiore, quello che le ha viste tutte, ma nemmeno per una sorta di assuefazione all’orrore.
Molto semplicemente credo fosse solo questione di tempo.
D’altro canto li abbiamo lasciati sfilare (è accaduto a Brescia dove sostenitori di gente condannata a 13 anni ha sfilato sotto casa delle vittime, sbeffeggiandole ed oltraggiandole nuovamente), creare comitati, siti internet “culturali”, movimenti di opinione. Hanno convinto giornalisti, giudici, medici, preti: tutti corrotti quanto loro. Uniti nel celare e nel proteggere la specie.
Hanno indetto la giornata dell’orgoglio pedofilo e poi visto che una volta all’anno non bastava, ne hanno celebrate addirittura tre (a proposito, la prossima si festeggia il 28 giugno ed a detta loro si annuncia particolarmente “ricca”).
In molti movimenti politici, anche italiani, poi la loro presenza era molto più di un “sentito dire”, qualcosa di più concreto di un terribile sospetto.
Lo dimostrano le numerose proposte di legge a difesa dei bambini spesso naufragate nel mare del più becero garantismo, ma soprattutto grazie alla più folle delle complicità. D’altro canto avete mai sentito un politico indignarsi per questi reati? Prendere una posizione dura e diretta contro questa gente?! Io no!
Quello che però mi offende veramente e mi stupisce è ancora una volta la spudoratezza con cui si presentano e l’alibi che danno alla loro calcolata follia:
“l’abbiamo fatto perché di pedofilia non si parla più”, ha dichiarato il fondatore di tale partito.
Hai visto mai, che li dovremo pure ringraziare………..????????!
Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe