Archivi per la categoria ‘ricostruttori nella preghiera’

CHI L’HA VISTO?!
( Il Messaggero – Domenica 27 Novembre 2005 
La confessione dell’abate: «Sì, ho abusato di 30 bambini»  
ROMA «Ho abusato di trenta ragazzini». Lo ha confessato l’ex abate di Farneta, don Pierangelo Bertagna, 44 anni, originario della provincia di Brescia. Il prete, arrestato l’11 luglio scorso per violenza sessuale dopo la denuncia di un ragazzino di 13 anni, ha ammesso davanti ai giudici di Arezzo. Il sacerdote, appartenente alla comunità dei “Ricostruttori nella preghiera” ha raccontato episodi che risalgono addirittura a 12 anni fa, quando non era ancora entrato in seminario. Il giovane parroco è stato sospeso dalla Curia. )
foto BLOG PEDOFILIA
Mentre stiamo sempre aspettando che qualcuno trovi e faccia arrestare il latitante Henn (vedi precedenti commenti miei, cliccando nel tag con il nome citato) apriamo la nuova sezione del blog, dedicata a tutti quei casi di pedofili su cui abbiamo (pericolosamente) visto calare il silenzio fino a perdere le loro tracce.
Incominciamo questa settimana da:
“Don” (? – ma possiamo fare una legge affinché i preti che si rivelano essere pedofili non debbano più essere chiamati “Don”?!) Pierangelo Bertagna.
Bresciano, operava a Farneta e dopo essere stato denunciato per abusi nei confronti di un bimbo giunse ad ammettere “nel più totale sgomento” (ma fatemi il piacere) una trentina di abusi su minori.
Sì, avete letto bene, una trentina.
Abusi per i quali non ha mai saldato il conto con la legge.
Pare infatti che lo scorso 11 luglio sia stato liberato dagli arresti domiciliari per “decorrenza dei termini della carcerazione preventiva” e che ora sia libero di andarsene dove vuole.
Il sig. Bertagna (ma pure “signor” non va bene!) è legato ala setta dei  Ricostruttori nella Preghiera che, leggo in un documento e riporto testualmente, “sapevano da tanti anni del vizietto di Pierangelo e hanno taciuto e coperto sempre tutto” (a tal proposito, per saperne di più: www.asaap.org/ricostruttori.htm).
La richiesta che oggi vi faccio è:
segnatevi bene il suo nome. Memorizzate il suo volto.
E se volete fateci sapere dove è finito questo pedofilo.
O perlomeno tenetelo lontano dai vostri figli……..
 
nota:
nello spazio commenti riporto la lettera indirizzata al Vescovo di Arezzo dagli abitanti……
P.S.: si ringrazia Antiplagio, per la segnalazione.
Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe