CINICO BLOG: i pedofili carcerati diventano giardinieri a Vallo.

Da sempre si sa quella che viene ritenuta la società “incivile”, ovvero i carcerati, è quella che si dimostra più “civile. Poiché, in carcere, si sa, i pedofili hanno vita dura. Molto dura.
Per questo quindi, in una società sempre più a loro misura, sempre più a loro favore, ecco nascere carceri speciali, dove popolate solo da loro. Con “comode camere singole” e possibilità di reinserimenti lavorativi…..
L’ultimo esempio arriva nientepopodimeno che da Vallo della Lucania. Dove il carcere ospita (per ora) 40 pedofili.
Per i quali si è pensato ad un progetto di reinserimento, che allievi il duro regime carcerario. L’iniziativa che ha raccolto il plauso del Sindaco di Castelnuovo Cilento, prevede che gli stessi escano per poter curare il verde cittadino.
Però, forse hanno ragione loro: miglior concime non ci poteva essere……

3 Commenti a “CINICO BLOG: i pedofili carcerati diventano giardinieri a Vallo.”

  • giustizia:

    il verde cittadino vanno a curare proprio dove ci sono parchi e guarda un po’ ci vanno a giocare i bambini,ma sto Sindaco e’ sano di mente oppure e’ un altro coglione che crede che certe persone possano ritornare ad una vita normale?

  • Rosaria:

    Magari dopo gli diamo pure una vacanza premio,ma all’inferno!!!!!

  • samantha:

    ECCO A VOI GLI ECO-PEDO.
    Qualcosa per loro bisogna pur fare, e a quanto pare questo sindaco vuole strappare il premio “bontà dell’anno” ad altri sindaci che come lui se le studiano la notte.
    Certo che ha un che di perverso questo fatto, come mai questa brillante idea viene proprio al sindaco di un paesello che ha in corso un processo “pesante” per pedofilia???
    Cosa c’è di meglio che far curare i parchi pubblici ai pedofili, quando notoriamente al parco ci vanno a giocare i bambini.
    E non mi venite a dire che saranno guardati a vista, primo non ci credo, secondo, ma non per importanza, come lo spieghi ai bambini che andranno al parco che questi sono pedofili in galera ma li portiamo proprio lì perchè poverini bisogna recuperarli? e sì che questi non sono gli orchi delle favole, sono in carne ed ossa!
    Non abbiamo lavori socialmente più utili e urgenti da fare? Tipo asfaltare i buchi nelle autostrade o aggiustare i binari?
    E perchè non spedirli a bonificare i campi minati, così salviamo tanti bambini che giocando ci lasciano mani o piedi?
    Ma poi ormai si sà che il pedofilo sotto sotto ha un’anima candida visto che adora il contatto con tutto ciò che è pulito e puro.
    L’ECO-PEDO appunto, vuoi vedere che il prossimo passo sarà portarli nelle scuole a fare lezioni di ecologia?

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe