Consigli….

Scusate, ma dopo che vedo in giro molti commenti, anche da persone che pensavo sapessero usare la testa, arrivo a questa conclusione dando un suggerimento utile per le varie Procure d’Italia:

basta a processi lunghi anni. Basta indagini incredibili, test del dna a migliaia di persone, notti spese sulle carte e sulla strada per gli uomini e le donne delle forze dell’ordine (pagate sempre meno di chi si trastulla tutto il giorno commentando il loro lavoro sui sociali network o nei – per loro – remunerativi salotti televisivi), Basta. La soluzione c’è. E si chiama Facebook. Mettete qua come in un match le due parti in causa e a furore di Likes arrivate alla conclusione nel giro di poche ore. E smettiamola di dare ragione a Umberto Eco o a chi parla di aberrante ignoranza culturale da parte di molti utenti del web. L’analfabetismo di cui sono afflitti è una bufala, sì un po’ come quelle che condividono in massa, ma sempre bufala è. Perché se fate attenzione, sono tutti espertissimi di tutto: un giorno capi di stato l’altro  giocatori di calcio (quando l’unica palla che toccano è la loro), un giorno esperti dell’antiterrorismo e l’altro abili criminologi, che a Quantico se li sognano).

Quindi da oggi invito chi mi segue a sottoscrivere la petizione “chiudiamo i tribunali, la legge passi da Feisbuk”. Se lo fate Il Grande Puffo, Orson Welles e Feisbuk medesima doneranno una lattina di Coca Cola ai poveri malati oncologici dell’Antartide, per contrastare col gas della lattina le scie chimiche degli alieni provenienti da Atlantide. #ètuttovero #chiudiamoitribunaliapriamofeisbuk

dalla pagina Facebook di Massimiliano Frassi
A cura di Blog Staff.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe