Don Lu: voi scrivete qua alla bambina che lo chiama in causa!

C’è posta per Lu.
Alla fine il sig. Luciano Massaferro, Don Lu per gli amici, ha ottenuto i domiciliari, presso il monastero delle Clarisse di Diano Castello.
Molto dimagrito ma raggiante per la scarcerazione ha fatto il suo ingresso in monastero dicendosi fiducioso nei confronti della Giustizia.
Quello però su cui puntiamo  l’attenzione è la coerenza di pensiero tra le due parti in causa, sostenitori del sacerdote a processo da una parte e la famiglia della vittima dall’altra.
Tralascio per ovvi motivi i commenti apparsi sul blog dei sostenitori del prete, ma riporto quello del vescovo Mons. Mario Olivieri che ha detto: “Don Luciano è contento. Ora anch’io sono più sereno come padre e pastore di questa Chiesa diocesana”.
Di tutt’altro tenore la posizione da parte della famiglia, rappresentata dall’avvocato Vanucci, che ha dichiarato: “A loro ( i familiari) sta a cuore solo il bene della bambina. Mai, nei numerosissimi incontri con i genitori, ho sentito parole rancorose nei confronti del sacerdote, mai ho sentito parlare di risarcimento danni, ho sempre dovuto tirare fuori io l’argomento. Qui, non ci sono né vincitori né vinti e nemmeno persone che esultano per le disgrazie degli altri.
Dire che la bimba sia tornata ad una vita normale è esagerato – conclude Vannucci -. Diciamo che i mesi passati sono stati molto duri. Sentirsi additati, guardati con sospetto, vedere cortei a favore del parroco, non è stato piacevole. Ma ora vogliamo guardare avanti”.
Se invece non vi ritrovate nelle parole del legale ma come sempre accade pensate che non si tratti di un processo ma di un match calcistico dove se perde la vittima perdono tutti e se vincono gli abusanti trionfa la vera verità alla faccia dei cacciatori di teste come noi, allora aderite all’ultima iniziativa promossa dal comitato pro Don Lu (a proposito, ma il libro a lui dedicato, perchè a me non l’hanno mai spedito?????). Non potendo lo stesso ricevere corrispondenza hanno creato una casella di posta a cui far mandare le lettere. Non sappiamo se gliele consegneranno proprio tutte, o lasceranno solo quelle con cuoricini e bacetti.
Nel dubbio:

Don Luciano Massaferro scarcerato

“Comitato a sostegno di Don Massaferro Via Priv. Cazulini 89/1  17021 Alassio.”
Anzi, “C’è posta per Lu, c/o comitato…..”.
Inutile dire che invece qua nello spazio Commenti vorrei non tanto che esprimeste il vostro pensiero su quanto riportato, ma lasciaste i vostri messaggi per la bambina e la sua famiglia.

7 Commenti a “Don Lu: voi scrivete qua alla bambina che lo chiama in causa!”

  • Spero che la famiglia in questione passi da queste parti e possa leggere i nostri messaggi.
    Non siete soli.
    Lo so, tutto quello che sta succedendo fa rabbrividire…ma non mollate, non arrendetevi, ci sono moltissime persone dalla vostra, ma soprattutto ci sarà il riconoscimento di vostra figlia, che un giorno voltandosi indietro, saprà di avere dei genitori che hanno creduto in lei e hanno fatto di tutto per difenderla.
    Questa è la cosa più bella, credetemi.
    un abbraccio

  • Nounours:

    Se da una parte esiste un comitato a sostegno di Don Lu, dall’altra il sostegno e la solidarietà per la vostra famiglia e per la piccola è notevolmente più grande!
    coraggio piccola!!

    Non siete soli!
    Un abbraccio

  • CHECCO1995:

    Il vostro modo di amare la vostra piccola vi fa onore e restituisce il vero significato della parola genitori.
    Semplicemente un forte abbraccio a questa meravigliosa famiglia.

  • stefania:

    La vostra piccola ha accanto la massima espressione dell’essere genitori ed è la cosa più importante per lei.
    Vi abbraccio

  • apetta88:

    vorrei abbracciare questa bimba con tutto l’amore che riesco a trasmetterle, poi abbraccerei anche i genitori ringraziandoli di esistere,è sulle persone come loro,pronte a combattere costruttivamente per le persone che amano senza mai scadere nella rabbia distruttiva…
    Grazie di rendere questo mondo più simile a quello che vorrei!

  • barbara:

    Vorrei esprimere tutto il mio affetto alla bimba e la mia stima ai genitori!
    Piccola, non dimenticare mai di guardarti con i loro occhi e mai con quelli di chi ti ha fatto soffrire!

  • Ile:

    Sempre con te, piccola, e con i tuoi genitori….

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe