Emergenza stupri 1/2

Dalla pagina Facebook:

EMERGENZA STUPRI ½. Discussione da Bar. “Ma non si può andare avanti così, ma è solo una ragazzina. Fossi io glielo taglierei. Troppo buoni siamo. E poi via tutti a casa…” “Perché a casa? Ma sei matto, è il suo vicino di casa, se lo rimandi lì lei lo ri vede e magari lui la minaccia”. “Ma no che hai capito, a casaaaaa lorooooo, giù in Africaaaaaa, babaluba”. “Ma guarda che lui non è africano, è italiano, bresciano, è il xx non lo conosci? La domenica  sta sempre in prima fila in chiesa”.

-silenzio –

“Se comunque poi bisogna vedere come stanno le cose. E quella lì, se è come sua madre, le piace darla via. Poi si rovinano le famiglie. Dai tu (alla barista) qua un altro calice che c’ho sete”.

rape-culture-3

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe