ESCLUSIVO BLOG – Grazie alle lettere pro pedofili, una vittima esce allo scoperto: ”don Pezzotti ha abusato anche di me.”

ESCLUSIVO BLOG.
Grazie alle lettere pro pedofili, una vittima esce allo scoperto:
“don Pezzotti ha abusato anche di me.”

Tutto è iniziato così, con la pubblicazione di queste due lettere a favore di Don Marco Baresi. In una delle lettere si citava però anche un altro sacerdote, “Padre” Mario Pezzotti (v. foto) di cui spesso ci siamo occupati in passato: lo si citava come ennesimo innocente di cui avremmo (s)parlatoa vanvera. Per chi non le avesse lette, le lettere stanno qua:

http://www.massimilianofrassi.it/blog/le-lettere-dei-sostenitori-dei-pedofili-%e2%80%9dsiamo-mondi-accostabili-solo-per-contrasto%e2%80%9d.html

Dopo la pubblicazione, una vittima di padre Pezzotti, che conosciamo da parecchio tempo, ci ha contattati ed ha deciso per la prima volta, con la forza e la sensibilità che la contraddistingue, di esporsi.
Quella che segue è la sua lettera, che riportiamo integralmente.
A cui fa seguito una nostra richiesta:
per la Giustizia italiana purtroppo questi reati sono in prescrizione. Per questo ci appelliamo a quella “religiosa”: chiedendo che, dopo i fatti americani già accertati (v. foto di uno dei tanti documenti in nostro possesso) ora con questa nuova testimonianza “Padre” Mario Pezzotti venga sospeso immediatamente “a divinis”.
Per coerenza con le parole di Papa Ratzinger.
Per rispetto verso tutti quei sacerdoti che vengono chiamati “Padre” nello stesso modo in cui viene chiamato “Padre” un pedofilo, che sacerdote non deve essere:

“Caro Gianmario,
rimango un po’ basito nel leggere il tuo commento postato sul blog di Massimiliano Frassi dove accenni al fatto che Padre (?) Mario Pezzotti è stato condannato ingiustamente e accusi l’associazione Prometeo di non conoscere i fatti,
le persone e di dover approfondire il tutto prima di fare danni “incalcolabili”.
Lascia che ti dica che, nel caso specifico di Padre (?) Mario Pezzotti, sia tu a non conoscere i fatti.
All’età di 8 anni il “buon” Padre (?) Mario Pezzotti ha abusato di me. In Italia, in casa dei miei genitori che l’hanno ospitato. Da bravo pedofilo abusò di me con la scusa di giochetti, (che tralascio di descriverti).
Quando diventai più grande cominciai a capire cosa mi era successo e per me fu come avere un macigno sopra di me. Mi sentivo colpevole, che forse mi ero inventato tutto? Che i ricordi fossero frutto della mia immaginazione?
Come pensare che una “brava” persona come Padre (?) Mario Pezzotti avesse fatto quello che ricordavo?
Essendo uno che ha sempre cercato la verità all’età di 18 anni scrissi una lettera, a lui direttamente; gli chiesi spiegazioni su cosa mi aveva fatto, perchè lo aveva fatto e come continuava a professarsi testimone del messaggio evangelico.
Mi rispose, con una lettera scritta di suo pugno, nella quale mi chiese perdono per due motivi “per avermi mostrato brutto esempio e per non averne parlato subito con me”. Non solo, in tutta la lettera parla della sua difficoltà della fede, di aver “vacillato” di aver avuto un brutto momento di “questionamento” ma non una parola di cordoglio, di affetto, di rammarico per quegli atti ripetuti più volte che mi hanno lasciato una ferita che porterò sempre con me.
Certo nel 1989 (anno in cui scrissi la lettera e ricevetti risposta da lui) non c’era internet (o meglio era agli albori) e non c’era la circolazione di notizie e di comunicazioni che c’è oggi. Decisi, come ovvio, di non rivolgergli più la parola e tenni il segreto (sbagliando) per me.
Non ti dico la mia sorpresa e angoscia di aver saputo che non ero stato l’unica vittima, che altri ragazzi e ragazze erano stati/e oggetto delle sue attenzioni, dei suoi momenti di “questionamento”.
Ecco l’altra faccia del “buon” Padre (?) Mario Pezzotti. Tu avrai avuto la fortuna di conoscere solo un lato della sua persona, il lato che predica bene, che dice belle parole, che parla di spiritualità, di amore di Dio. Ma non difenderlo, nelle scritture si parla chiaro “chiunque abbia fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.
Può una persona così essere un testimone credibile della parola di Dio? Non credo proprio. Ognuno di noi ha il proprio cammino e il proprio rapporto con Dio e da lui sarà giudicato o perdonato, ma la giustizia terrena, il male compiuto dal “buon” Padre (?) Mario Pezzotti deve essere condannato e data giustizia alle vittime.
Per motivi personali (legati alla mia famiglia) tengo l’anonimato, ma l’associazione Prometeo sa chi sono.
Mi spiace vedere che ci sono persone che cercano di difendere l’integrità morale di una persona che ha abusato di piccoli innocenti anzichè aprire gli occhi e decidere che non vale la pena sprecare tempo a difendere soggetti che si sono macchiati di tali abonimi.
Ultimo commento: perchè se un prete, un bidello, un maestro, viene accusato di pedofilia tante persone si mobilitano a difenderlo SENZA SPENDERE una parola in difesa delle piccole vittime? Tutti pronti a fare magliette, a scendere in piazza, a mandare lettere di incoraggiamento… e alle vittime chi ci pensa?
Grazie Massimiliano e a Prometeo che pensate anche a noi.
AMDP

5 Commenti a “ESCLUSIVO BLOG – Grazie alle lettere pro pedofili, una vittima esce allo scoperto: ”don Pezzotti ha abusato anche di me.””

  • MARY:

    Vorrei che arrivasse a questa “vittima” (scrivo tra virgolette perchè max ci ha insegnato che noi non siamo “vittime” ma SOPRAVVISSUTI) un abbraccio da parte mia così forte da fargli sentire tutta la mia solidarieta’ e che non è piu’ solo ma daltronde,se conosce max,gia’ lo sa 😀

  • samantha:

    Grazie a te, grazie con tutto il cuore.
    Ti dico grazie per tutti noi e ti dico grazie anche per quelli che ancora non riescono a parlare.
    Ti dico grazie anche per il bambino che eri, perchè hai chiuso un cerchio che non si chiudeva da anni, e perchè oggi ti penso come un passerotto che ha finalmente aperto le ali per volare.
    Ti mando una tenera carezza.

  • MARY:

    SAMANTHA hai scritto delle parole davvero dolci che condivido in pieno…… riusciro’ a rivederti prima o poi? un bacio a te e ovviamente al sopravvissuto che ha avuto finalmente il coraggio di buttare fuori tutto il suo dolore

  • samantha:

    Certo 🙂

  • MARY:

    Guarda che ci conto ne,la prendo come una promessa samantha eheheh :*

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe