Follia 2/ 2 – Italia: insegnante di religione manda foto osé e viene spostato in….

insegnante di religione pedofilo lavora in oratorio

25 anni. “Gentile, sempre disponibile, molto amichevole” Pure troppo. Eco come viene descritto in un articolo del Corriere della sera sezione locale, un insegnante di religione bresciano. Uscito dal Seminario di Brescia (  http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/01/viaggio-nel-seminario-dove-i-vicerettori-commettono-abusi-sessuali/34976/   ).
Il prof, giovane e gentile, leggiamo che era ritenuto “figo”. Portava i suoi alunni a guidare (parliamo sempre di minorenni). Pare fumasse droga leggera con loro e ultimo ma non ultimo mandasse per tutta la notte messaggi. Con foto osé. Entrando poi nell’intimità degli stessi. E se qualcuno si opponeva ecco che i toni cambiavano. Facendo nascere negli stessi, quei sensi di colpa spesso difficili da sradicare, quando si parla di vittime di abusi. Per fortuna uno di loro ha parlato e nel cuore della notte ha svegliato i genitori, capendo che si era andati oltre. Troppo oltre. Ora in Procura si sta indagando (forse, dico forse, è per questo che il suo nome non compare?). Il ragazzo che ha esposto i fatti e avuto il coraggio di denunciare è vittima di bullismo “hai rovinato la vita a una così gentile professore”, mentre il gentile professore, indagato e non colpevole certo, ma comunque indagato di quanto avete letto sopra (agli atti tutti i messaggi mandati al ragazzo che per fortuna li ha salvati e non cancellati), secondo voi dove è stato spostato? In un ospizio? A fare un lavoro socialmente utile, in ospedale, con gli adulti? Ok ok, ci seguite da così tanto tempo che lo sapete: ovvio, l’hanno spostato in oratorio. Lì da qualche parte nella provincia bresciana. Un plauso alla coerenza. E massima solidarietà a chi ha il coraggio di denunciare simili soggetti.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe