Gruppo auto aiuto vittime pedofilia.

Gruppo auto aiuto vittime pedofilia.

Il gruppo di auto aiuto vittime pedofilia è un progetto del coordinamento nazionale promosso da Prometeo e che riunisce, allo stato attuale, l’adesione di più di 2000 persone provenienti da tutta Italia.
Il gruppo di auto aiuto si riunisce a cadenza quindicinale. Visto il numero di adesioni, che vanno dal Veneto alla Sicilia, si cerca di permettere a tutti di partecipare turnandosi nell’arco del mese.
Poche ma basilari le regole del gruppo:
il reciproco rispetto, la massima garanzia di privacy, l’assenza totale di giudizi verso che vi partecipa (“siamo stati già abbastanza giudicati là fuori, nel nostro mondo”).
Veramente grandi i risultati ottenuti fino ad oggi. Nel gruppo la persona ritrova fiducia in sé stessa, e negli altri, e torna gradualmente a vivere. Scoprendo davvero che “nessun dolore vive per sempre”, come è solito dire Massimiliano Frassi, presidente di Prometeo, ma soprattutto che ce la può fare. Che può lasciarsi alle spalle, cicatrizzandole, certe ferite e tornare a quella vita a cui per anni ha dovuto rinunciare.
Nel gruppo ci sono infatti situazioni molto diverse. Chi ha appena scoperto gli abusi sui propri figli e chi li ha denunciati anni fa e oggi lotta per il benessere di altri bambini. Chi si racconta al mondo per la prima volta dopo 30 anni e chi ha deciso di farlo subito. Chi soffre di attacchi di panico e chi ha trovatoli modo di superarli da tempo.
Ma è proprio qua, nella sua colorata varietà, la forza e l’importanza del gruppo. All’interno del quale sono nati poi forti legami di amicizia tradotti nella quotidianità, in presenze forti e costanti nella vita di ognuno.
Per aderire contattate la nostra segreteria o mandateci una mail (sotto riportiamo i dati).
Se siete psicoterapeuti vi invitiamo a contattarci e concordare con noi un percorso parallelo al vostro, per il benessere delle persone da voi seguite.

Nota importante di Massimiliano Frassi: “il nome “vittime” è usato giusto per facilitare la comprensione e far appunto capire subito di cosa ci si occupa. In realtà non consideriamo, né chiamiamo, “vittime” i partecipanti al progetto del coordinamento ed al suo gruppo di auto aiuto. Semmai usiamo la parola “sopravvissuti”, poiché sopravvivere significa “vivere oltre” e chi è sopravvissuto, avendo appunto vissuto oltre, ha una marcia in più”.

Recapiti utili:
info@associazioneprometeo.org
Tel. & fax: 0364 880593 / 035 656895

 Nota: volgare scriverla, ma forse è il caso di non dare nulla per scontato. L’adesione al gruppo NON comporta alcun costo né alcun tipo di parcella, dato che siamo una Onlus. 

  http://www.associazioneprometeo.org/pilot.php?ip=3&im=386&cl=2#424

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe