I BAMBINI CI GUARDANO.

divieto di bimbo
Pensieri in libertà del lunedì.
I bambini ci guardano.
Fermi in un angolo. Armati di “pannolini e biberon”. Tra un orsacchiotto liso di baci e abbracci ed una bambola delle Winx.
Ci guardano.
E ci interrogano.
Chiedendosi il perché di tanto male. Di tanta indifferenza. Di tanto dolore.
Interrogandosi su come mai il loro viso segnato valga meno di niente.
Perchè per ridare loro serenità si debba lottare, combattere duramente, pagandola cara, quando invece tutto dovrebbe essere così facile facile, automatico direi, immediato. Senza rifletterci più di tanto.
I bambini ci guardano e si guardano.
Da qualche parte già li hanno etichettati come “visionari”, abili manipolatori, lesti nell’allearsi per stilare immaginifici piani criminali atti ad infangare il povero innocente di turno, anzi innocente con la ì, giusto per diversificarlo……
I bambini ci guardano e si chiedono come nel terzo millennio sia possibile per a(alcuni di) loro vivere così.
Senza tutela alcuna.
Anzi chi li dovrebbe tutelare oggi (s)parla di mediazione familiare, chiede, A LORO, di perdonare i carnefici, peggio, di tornare a frequentarli, ri-abbracciarli prue, magari stringerli forte forte……
I bambini ci guardano e pensano che tra un po’dovranno fare tutto da soli.
Stanchi delle nostro logorroiche parole, chiedono fatti. Immediati quanto retroattivi.
Fatti e pulizia, serenità nelle loro vite segnate.
I bambini ci guardano. Noi li guardiamo. Ma non reggiamo lo sguardo. Ed ogni volta che abbassiamo gli occhi, qualcuno approfitta di loro……

3 Commenti a “I BAMBINI CI GUARDANO.”

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe