Il silenzio non favorisce gli innocenti.

Il silenzio non favorisce gli innocenti.
Tante le vostre mail che negli ultimi mesi ci hanno segnalato una cosa: il silenzio che è calato a Bergamo su due casi di cronaca eclatanti. Di cui pure noi spesso ci siamo occupati. Il caso del maestro di Palosco, Aristide Mazza (qua trovate i vecchi post: http://www.massimilianofrassi.it/blog/tag/aristide-mazza-maestro-pedofilo ) arrestato in flagranza di reato mentre abusava un bambino e quello del catechista di Sorrisole, Carilio Ghilardi, pure lui “bloccato” grazie alle intercettazioni degli uomini dell’arma. Il primo vi diciamo essere ancora in carcere mentre il secondo già da questa estate ha ottenuto i domiciliari presso la brava sorella, che lo accudisce e lo protegge da quei cattivoni che dicono le brutte cose. Vogliamo pensare che il silenzio sia dettato dal fatto che il processo non è ancora partito e probabilmente i filoni di indagine per appurare possibili ulteriori abusi siano ancora aperti e non da “altro”, come accaduto per il medico di base pedofilo sempre di Bergamo.  Da parte nostra ci impegniamo a segnalarvi tutto quanto accadrà e soprattutto a seguire il processo. Poiché il silenzio sui casi di pedofilia non solo non favorisce gli innocenti, ma garantisce a chi abusa quell’immunità che per anni si è guadagnato sul campo: abusando impunemente.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe