La bambina col vestitino arancio. E il pedofilo predatore.

32CA11C800000578-0-image-m-39_145964853383632CA11E000000578-0-image-m-44_1459648735716

La Polizia della Florida ha diffuso un filmato. Sugli ultimi istanti di questa bimba, di anni 8, il cui nome è Cherish. Il fatto risale al 2013 ma il filmato esce solo ora che sta per prendere il via il  processo contro Donald Smith, il pedofilo accusato di averla rapita ed uccisa  e già condannato in passato per abusi su bambini e per questo iscritto nel registro dei sexual-offenders. Il video mostra chiaramente quanto poco serva all’uomo per adescare la bambina che vuole comprare degli abiti e con una scusa ed il benestare della madre (“comprare degli hamburger per lei e la famiglia”) fare sì che lei lo segua. La mamma avvisò subito la Polizia quando vide che la bimba non tornava, ma non fu creduta. Infatti stava per separarsi e gli agenti pensarono ad una falsa denuncia (sic e doppio sic). Da allora l’ordine è di “ritenere tutte le telefonate attendibili. Meglio cercare subito una minore e trovarla che cercarla tardi e trovarla sì, ma morta”. Come la piccola. Che dal pedofilo fu rapita, abusata ma poi anche uccisa.
“Un video questo che tutti i genitori dovrebbero vedere”, consiglia oggi la Polizia.

 

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe