LA MIA OPINIONE SULL\’82\’c4\’f4ARTICOLO DI PANORAMA SUI PRETI GAY.

la mala educaci\uc0\u8730 \u8804 nCome previsto l’articolo di Panorama sui preti (“molto vicini al Papa”) che a tutte le ore del giorno frequentavano festini gay ed escort (pagati coi soldi delle offerte dei fedeli!) ha alzato il consueto “polverone mediatico”.
E levate di scudi ed attacchi da ogni parte.
Mi hanno stupito, più di tutti, gli attacchi da parte dell’ArciGay (gli attacchi invece di infangare la chiesa, oramai li scartiamo a priori, visto che una certa chiesa ci pensa già da sola) ha tacciato l’articolo addirittura di essere omofobico.
Non sono d’accordo, per una semplice ragione.
E cioè che ci saremmo tutti quanti indignati nella medesima misura se quei preti fossero andati con escort donne (leggasi “puttane”) o a festini eterosessuali.
Perché comunque non avrebbero rispettato i voti da loro presi.
Un prete può essere omosessuale (non è una colpa, per carità) ma come il prete eterosessuale deve mantenere i voti presi. Che sono di castità. Non di totale lussuria come l’articolo, e di video, di Panorama hanno dimostrato.
preti gay blog pedofiliaInoltre ci indigniamo ancora di più, leggendo di preti che con le offerte della gente (spesso della povera gente) vanno a ballare al Gay Village o pagano anche 2/300 euro a prestazione per portarsi a letto giovanotti di bella presenza, nelle stanze di qualche illustre basilica.
Per questo ci indigniamo, solo per questo.
Ed anche, ma quello è un dettaglio che l’ArciGay dimentica, per l’incoerenza di fondo. Quella che vuole la Chiesa solitamente non molto tollerante proprio verso gli omosessuali.
Aggiungo solo una nota (in realtà la riflessione meritava più spazio e più profondità, partendo ancora una volta da come i giovani seminaristi vengono educati):
il Vicariato di Roma ha chiesto che i soggetti chiamati in causa debbano avere la forza di uscire allo scoperto, lasciare la Chiesa, ma soprattutto lasciare (ed è la prima volta che si usano queste parole) “i benefici che l’abito talare porta”, usati in questo caso anche per poter beneficiare di una agiata vita.
La stessa che molti loro confratelli pedofili, conoscono molto bene…..
\

2 Commenti a “LA MIA OPINIONE SULL\’82\’c4\’f4ARTICOLO DI PANORAMA SUI PRETI GAY.”

  • la mia opinione: per l'arcigay ogni occasione è buona. l'importante è attirare l'attenzione, tirare fuori i soliti clichè, fare le vittime, propagandare… se si può scaricare la colpa sulla chiesa meglio ancora, è di sicuro effetto.
    precisiamo: non ho nulla contro gli omosessuali e non nutro simpatie per la chiesa, ma l'arcigay è quello che è…. e mi fermo qui per non urtare la loro leggendaria suscettibilità (anche nota come coda di paglia).

  • per quanto ne so il celibato tra i ministri del culto cattolico è stato introdotto dopo l'anno mille per evitare che coloro che rivestivano alte cariche le trasmettessero ai figli.
    personalmente non ho una grande opinione di questo tipo di obblighi, tanto più che non derivano da dettami religiosi ma sono stati decisi a tavolino qualche secolo fa, però se si sceglie un tipo di vita se ne piglino pro e contro, altrimenti si smetta di moralizzare sulle scelte di noi comuni mortali.
    se vogliono fare sesso con adulti consenzienti (pagati o meno) non mi scuoto ma non lo facciano con le offerte dei vecchietti e la finiscano di tuonare contro l'omosessualità (ma anche il sesso in generale).
    per quanto riguarda l'arcigay… non hanno capito che con questo atteggiamento più che pubblicizzarsi si rendono impopolari???

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe