La pedofilia: ovvero un vecchio che gode, mentre la bimba urla e piange.

tshirt scritta
Abbiamo aperto l’ufficio alle 8,30 e nel giro di un paio d’ore, tre colloqui con altrettante richieste di auto per abusi.
Per oggi quindi potremo chiudere ed andare a casa. Ponendo la domanda: ma quanto male c’è la fuori?
Incredibile come tutte le storie siano accomunate dalla stessa follia, da quelle stesse protezioni, quell’ignoranza che permette agli aguzzini di circolare liberi ed ai bambini di continuare a stare male (a proposito: tra pochissimo mettiamo il video sul servizio dedicato al pedofilo Apolloni, andato in onda pochi giorni fa a Mattino 5 chiedendovi di diffonderlo OVUNQUE!).
Nell’attesa ci occupiamo di un’ennesima storia degli orrori. Raccapricciante. Incredibile. Se non fosse che di in-credibile in questo mondo di predatori non c’è nulla. E che sempre che questo male sia in perenne gara con sé stesso, cercando ogni volta di surclassarsi.
Ci spostiamo allora a Lucera, provincia di Foggia: Italia!
Due maschi (non chiamiamoli uomini…)  rispettivamente di 62 e 38 anni ricevono un’ordinanza di custodia cautelare per abusi.
Vittima, la nipote, oggi di anni 13. Incinta. Per gli abusi commessi.
L’esito del test di gravidanza, insieme ad altri esami, viene richiesto dalla struttura di pronta accoglienza che la ospitava, dopo che nei giorni scorsi la piccola era stata molto male.
Alle domande su come fosse potuto accadere la piccola non è stata in grado di rispondere (magari su questo punto qualcuno contagiato alla scuola degli Apolloni interverrà dicendo che non c’è stato abuso, dato che non sa parlare…vero?!).
Alla sua età non sa come nascono i bambini, né sa spiegare bene quelle “attenzioni particolari” iniziate dal nonno. Che la portava sempre con sé (senza voler nessun altro) a fare la spesa. Per potersi appartare in campagna: e stuprarla!
Una volta gli abusi sono avvenuti anche a casa. Con la partecipazione dello zio!
La bimba dice che gridava forte, piangeva (mentre loro godevano!!!!! Scusate il dettaglio, voglio fare in modo che la vostra indignazione, spero già alta, sconfini nello schifo più totale!)
Un vecchio che gode sopra una bimba che urla: questa è la pedofilia! Anche questa……)
Poi, come da copione, la minacciavano: “è un segreto…che resti tra di noi…guai a te se parli…se parli ti picchiamo forte…..tieni dai piglia 5 euro comprati quello che vuoi….”.
I due bastardi sono agli arresti. La denuncia è per abusi e corruzione di minore. La bimba verrà aiutata, spero, e tornerà alla vita. Spero.
Quanto agli abusanti prevedo pene non superiori, se arriveranno, ai 7/8 anni.

5 Commenti a “La pedofilia: ovvero un vecchio che gode, mentre la bimba urla e piange.”

  • a44a:

    Non posso credere che non vengano puniti adeguatamente, se non esiste una giustizia italiana esisterà una giustizia privata ed una eterna……………spero che finiscano nelle mani giuste.

  • MarziaVicenza:

    ….e quindi tra 7/8 anni saranno liberi di ricominciare…..
    C-H-E   S-C-H-I-F-O!

  • E’ davvero racappucciante tutto questo… viene tanta rabbia… uomini che agiscono così meiterebbero l’ergastolo… Non si può rovinare la vita di una bambino (perchè per quanto vengano aiutati, non supererano mai completamente lo schock di ciò che hanno subito), in questo modo!!!
    E’ tristissimo senitre ciò che capita fuori e dentro le mura domestiche e chissà quanti, leggendo queste righe, si ritroveranno, anche loro uccisi nel cuore e obbligati al silenzio… tanto tempo fa…
    Putroppo ic sono tante persone adulte che hanno nel cuore simili esperienze mai confessate, che pesano sull’anima e feriscono e sanguinano… anche a distanza di tempo!!!

    Un saluto,

    Iorò

  • spero che quei due mostri non escano MAI dal carcere. Ma ci rendiamo conto di quello che rischiano i nostri figli con gente simile in giro? Perché liberarli, perché sconti di pena, perché tre anni dentro e via, quelli sono un pericolo pubblico, io non capisco.
     Mi auguro che la bambina possa tornare presto a sorridere e che  venga aiutata, ma questa esperienza è terribile.
    Sono riusciti a rovinare la vita di un’altra innocente. Ma che bravi!
    Si ricordino ogni tanto che Dio c’è, e vede tutto.

  • Ecco appunto vogliamo parlare di queste maledette pene irrisorie ??
    Perchè ???? !!!??
    Perchè chi emette le sentenze e le pene non si rende conto che la vita degli abusati è rovinata e che non possono bastare pochi anni di carcere per saldare il conto ???
    In diversi stati esteri sono più severi e addirittura ci sono state sentenze con pene di oltre 99 anni, quella sì che è giustizia !!!

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe