Le vostre parole.

blog pedofilia (2)

Miei cari amici di Prometeo, ho voglia di raccontarvi questa piccola (grandissima) esperienza che mi ha procurato un profondo cambiamento : durante la seduta dalla psicologa qualche giorno fa, parlando della mia malattia fisica, dell’anoressia, della bulimia, della nausea che provo allo specchio quando mi guardo nuda, dell’odio verso il mio corpo e del mio fargli del male nascondendolo, buttandolo via o usandolo per sfregio…lei mi chiede “perchè secondo te aggredisci il tuo corpo?”, io le rispondo “perchè mi ha tradito, ha tradito il mio cuore non scappando, non urlando, non evitando, rimanendo fermo mentre subiva tutto quel male” lei mi guarda e dice “allora è con il tuo cuore che devi parlare perchè è lui ad essersi inaridito. Il tuo corpo, con tutto quello che ha subito, invece di consolarlo, coccolarlo, amarlo, proteggerlo tu vai a procurargli ulteriori aggressioni? Non ti fa tenerezza povero corpo? Come puoi infierire su di lui sapendo bene che ha subito abusi e violenze da quando è piccolo? E’ con il tuo cuore che devi parlare adesso” . In quel momento sono scoppiata in lacrime ed l’ho percepito per la prima volta il mio corpo, l’ho sentito piangere, l’ho visto sfinito, l’ho ascoltato implorante chiedermi amore, l’ho guardato che a braccia aperte era rivolto a me chiedendo un abbraccio e tanta protezione. Io non so neanche spiegarvi come, ma da quell’istante qualcosa dentro di me è profondamente cambiato ed ho iniziato a dialogare con il cuore per accordarmi con lui nel prendere il corpo dentro di se ed iniziare a dargli tutto quell’amore che non ha mai ricevuto. In queste sere prima di andare a dormire, mi guardo allo specchio e carezzo il viso, le braccia, la pancia, le gambe e mi abbraccio e sento il cuore felice del nostro cambiamento ed il corpo finalmente un po’ rilassato che si fida di me. Mi sono aperta all’amore e la mia promessa è quella di iniziare a rispettare seriamente ogni parte meravigliosa della mia esistenza. Vi abbraccio forte e vi ringrazio per essere un forte ed amorevole punto di riferimento.

V.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe