Ma i pedofili, provano rimorso ?

Ma i pedofili, provano rimorso? La risposta è…..
C’è un video che in questi giorni impazza sulla rete. Ha come protagonisti due simpatici cuccioli. Uno, un po’ più grandicello, è di scimpanzè. Filmato mentre si prende amorevolmente cura di un piccolo tigrotto. Lo coccola, gioca con lui, addirittura gli dà il biberon, dopo aver provato se il latte scotta o meno.
Senza scomodare gli studi di Konrad Lorenz su quei sentimenti universali che si provano verso i cuccioli (d’uomo o d’animale che siano, tutti accomunati dalle stesse caratteristiche), questo filmato –  che se non l’avete ancora visto, fermatevi un attimo nella lettura e guardate qua: http://www.youtube.com/watch?v=rAsCg6VC2Wc  –  mi è venuto più volte in mente nelle ultime due giornate, a partire da sabato scorso. Giorno in cui ho fatto 6 colloqui con altrettanti adulti, abusati da bambini. Chi dallo zio, chi dai nonni (nonno e nonna), chi dal giovane vicino di casa, chi dai preti. Tutte e sei le persone incontrate stanno con grande difficoltà tornando alla vita (ma ce la faranno, è solo questione di tempo!!!)  ed hanno avuto, in un caso, gli ultimi 23 anni segnati da quegli abusi. Mai denunciati e per questo (anche per questo) restati impuniti.
Cosa c’entra questo con il filmato, vi starete chiedendo. Piano, che ci arrivo.
La vita dei 6 amici incontrati sabato scorso è stata, dicevo, profondamente segnata. Da solchi profondi, dentro ai quali sono caduti amori mancati, figli mai nati, relazioni sbagliate, punizioni auto indotte (anoressia, droga, tagli, etc.) illudendosi di soffocare quei fantasmi, che invece andavano scacciati in un altro modo: vivendo, innanzitutto.
Pensando alle loro vite non ho potuto pensare a quelle dei loro abusanti.
Due morti da tempo, altri sani e sereni. Con una famiglia accanto o una bella parrocchia. Liberi di circondarsi di affetti. E di bambini.
Chissà a quanti hanno fatto del male (quello della recidività è un tema a noi caro, come  ben sapete!), ma soprattutto (ed è questo il punto a cui vogliamo arrivare oggi) quanto sereni hanno vissuto.
E proprio sulla serenità vorrei spostarmi e riflettere con voi:
non ho mai incontrato in quasi 15 anni di lavoro un pedofilo pentito. Uno che chiedesse scusa, ma soprattutto che abbia avuto una vita, perdonate il francesismo, di merda.
Un pedofilo con gli attacchi di panico. Un pedofilo con i farmaci per affrontare il mondo. Con la depressione. Con i tagli sulle braccia. Col corpo troppo grasso o troppo magro.
Su questo punto vorrei riflettessero le vittime, trovando pure in questo la forza per reagire, ma soprattutto vorrei rifletteste voi.
E per farlo arrivo al filmato di cui sopra.
Che ci dimostra quello che è così scontato da dover essere rimarcato. Due esseri così lontani tra di loro (una tigre ed una scimmia) si incontrano, si riconoscono come cuccioli (quindi bisognosi di cure, attenzioni, affetto, coccole, giochi e chi più ne ha più ne metta) e, come natura vuole, si prendono cura l’uno dell’altro. Si incontrano e si vogliono bene.
Il pedofilo no. Certo pure lui fa di tutto per incontrarli quei cuccioli. Pure lui gioca con loro. Li coccola. Di loro si prende cura.
Fino ad un certo punto però, poi fa l’unica cosa che voleva fare: abusarli.
E quando se ne va, finalmente nutrito, tutto prova tranne che il rimorso.
Anzi, non vede l’ora di riprovarci. Di tornare a fare del male. A quei cuccioli. I nostri figli.

 

Nota: apprendiamo (e ringraziamo le vittime che ci hanno mandato la foto che pubblichiamo, da loro trovata libera in internet) che oggi compie gli anni Pino La Monica, (condannato per pedofilia a danno di ben 9 “cuccioli” e detenzione di materiale pedopornografico estremo a 9 anni e 9 mesi). Questa l’immagine che racconta cosa fa oggi e come pare stia. Immagine che vi prego di non commentare. Poiché si commenta da sola.

Un’ultima cosa, che stavo scordando di dirvi. La domanda del titolo:
“Ma i pedofili, provano rimorso?”.  La risposta è, ovviamente, no.

Un Commento a “Ma i pedofili, provano rimorso ?”

  • malinconica:

    Kiedi se provano rimorso…io mi kiedo : ma possono dimenticare e fare cm se niente fosse accaduto ??!! è tt finito ( ma nn dentro me ) da una quindicina di anni , durato qsi 10 , e io ne avevo appena compiuti 9. Era il mio patrigno,compagno di mia madre ,marito di mia madre a tt’oggi, ke x evitare ke certe cose accadessero coi ragazzi e qndi ke io potessi diventare una “poco di buono”,dovevo cn lui in modo tale da nn aver bisogno di “altro”. Sono passati 24 anni , lui è sempre li cn mia madre ,lo incontro ogni volta ke vado a “trovarli”, da circa 2 anni ho rabbia verso lui ,ke prima adoravo, e cerco di evitarlo….e mi kiedo…HA DIMENTICATO ??!! Bo !!! sono in una fase scombinata della mia vita , sembra ke io abbia preso coscenza solo da un paio di anni e sono arrabbiata con tt,odio mia madre…lui, ma devo riprendermi,ho una bimba di 5 anni e nn posso cadere !! ma cm si fà ?? :((

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe