Maestro di karate pedofilo. Riflessioni a caldo dopo l’articolo di ieri.

Day after – maestro di karate condannato.

Ha creato molto scalpore l’articolo che abbiamo pubblicato ieri sulla condanna anche in secondo grado del maestro di karate Michelangelo Nava. Anche se a dirla tutta i più stupiti siamo noi.
Poiché se da tempo siamo abituati a repentini cambi di scena, certo non pensavamo di assistere alla sfilata dei voltagabbana appara ieri (da non confondersi con la sfilata di Dolce & Gabbana, fatta di ben altre carature….).
Da ieri tutti a prendere le distanze dal maestro pedofilo. Tutti a dire “ma io non c’entro….ma io con quello lì…figuriamoci se io con lui….”.
Peccato che fino all’altro ieri questi soggetti frequentassero i suoi corsi, gli stringessero la mano pubblicamente (magari anche in presenza delle vittime, facendo passare loro il segnale per cui non erano credibili) e via dicendo. Oggi addirittura chiedono che vengano tolte le foto dal nostro blog (foto peraltro che abbiamo trovato in internet dove circolano da tempo, essendo state rese pubbliche). Foto da cui ci chiedono di essere rimossi  perché la “loro immagine ne risentirebbe” (SIC!).
Ora, ribadendo che tali foto sono pubbliche e che le abbiamo noi stessi trovate con grande facilità in altri siti (dove lì sì, sarebbe interessante chiedeste venissero tolte). Ribadendo che il nome ed il cognome e la foto del solo pedofilo non può far scattare indicazioni errate o sbagli di persona, specificando che quello che vi suggeriamo è di pubblicare quelle foto (che certificano le attività pubbliche che il pedofilo ha continuato a fare insieme a minori), quello che aggiungiamo oggi è che non siamo certi noi colpevoli se un barlume di coscienza si è fatto largo nel muro della vostra ipocrisia.

http://www.youtube.com/watch?v=Eftukfkdh5U

 

Ed a proposito di cosa capita in questo campo, ripassatevi questo articolo:
http://www.massimilianofrassi.it/blog/il-piu-grande-caso-di-pederastia-della-spagna-maestro-di-karate-pedofilo-arrestato.html

 

 

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe