Maestro pedofilo: ieri l’incidente probatorio. Appello alle altre vittime!

Maestro pedofilo: ieri l’incidente probatorio.
Ieri si è tenuto presso la Procura di Bergamo l’incidente probatorio per due bimbi, vittime entrambi del maestro pedofilo Aristide Mazza. Uno dei due bimbi è quello che fu salvato dai Carabinieri quando intervennero arrestando il predatore di bambini in flagranza di reato. L’altro ha invece portato sul tavolo del magistrato quel “chiacchiericcio” che da tempo circola. E che per primi annunciando non tanto per innate doti taumaturgiche bensì dall’amara analisi di come sono i pedofili., soggetti che passano la vita a predare. E quindi è emerso che da tempo (anni????!!!!!!) il maestro impunemente avesse abusato.
Il ragazzino più grande non ha parlato prima “per vergogna”.
Oggi invitiamo chi avesse subito abusi/attenzioni da parte del maestro Aristide Mazza a farsi vivo. A contattarci o a contattare direttamente la Procura di Bergamo. Non correte alcun rischio (scherziamo?!), ma al contrario potreste essere d’aiuto per tanti altri bambini. Bambini di oggi e bambini di ieri.

 

Un Commento a “Maestro pedofilo: ieri l’incidente probatorio. Appello alle altre vittime!”

  • Ok MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando:

    Saluzzo cittadina sonnolenta ” dalla vita quasi.. apparente tranquilla..”.
    Saluzzo si trova nel nord Italia in Piemonte Provincia di Cuneo solo ultimamente conosciuta sempre per fatti negativi sulle quote latte e per guerra tra Comune e gestore ripetute più di una volta della propria piscina Comunale ed in questi giorni Saluzzo è ripiombata su scabrosi fatti finiti su più cronache locali e non solo, per un certo conosciuto quasi da tutti maestro professore..di scuola di noto Istituto scolastico del marchesato..dove sono stati dati eccellenti voti a più allieve..ma dietro a con prestazioni sessuali e a quanto sembra pure con certi riti tipo alla massone da ” illuminati” pratiche sataniche o sette che siano o non siano di fatto sono VERE schifezze !!!! La pedofilia è reato sia che sia fatta a scuola in piscina in tutti gli ambienti sportivi ecc. ma belin non va trovata la scusa della malattia per evitare come al solito il carcere ma avere pretendere quasi sempre avere i domiciliari..! C’è chi oggi va in più piazze a raccogliere firme fa pure digiuno per le carceri affollate..ma chi la pensa al contrario NON andrà a firmare certa parte di referendum in corso.
    No alle violenze sulle donne, ragazze , allieve ecc. no alla pedofilia no alla guerra no alle armi made in Italy no a tutte le forme di violenza!
    Morando

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe