Quanto costa una bimba sposa in Italia? “Solo…”

Premessa. Anche se i fautori di quanto sto per raccontarvi sono Macedoni il tutto è avvenuto nel nostro paese.
E come ci spiegava poco tempo fa Nicholas Duffield di Scotland Yard, queste saranno le situazioni con cui dovremo sempre più  confrontarci in una società multietnica, situazioni alle quali ancora non siamo preparati….
Ma andiamo in ordine e iniziamo con una domanda:
quanto costa secondo voi una bambina di 13 anni? L’acquisto garantisce che la stessa possa essere sposata e (anche prima del matrimonio, perché aspettare?) stuprata.
Perdonate la botta di cinismo, ma è l’unico modo in cui sappiamo descrivervi questa storia. Che così e solo così è andata.
Maria (nome fittizio) ha quasi 13 anni. E per 3mila euro è stata venduta.
La famiglia che l’ha comprata, per poterla dare in sposa al proprio figlio 17enne, l’ha segregata, torturata con del filo elettrico, picchiata, abusata psicologicamente e sessualmente.
Le indagini sono scattate in quel di Marghera, alle porte di Venezia. Alcuni cittadini segnalano alla Squadra Mobile la presenza di una bimba col viso e le braccia ricoperte da lividi e cicatrici. I poliziotti sprecano subito sul posto e portano al piccola in ospedale, dove le vengono riscontrate altre lesioni su tutto il corpo.
Sentendosi protetta dagli agenti di Polizia comincia il suo racconto. Che inizia con al vendita, in Macedonia, alla famiglia che vive a Venezia. Racconta del filo con cui veniva legata. Della madre del promesso”sposo” che la teneva bloccata sul letto invitando il figlio a “fare il suo dovere di maschio”. Racconta e piange. Lacrime di vergogna, umiliazione e paura. Tanta paura. Quella di morire. Di venire uccisa o forse addirittura peggio della morte, di dover vivere per sempre così, come un oggetto sessuale.
Ora la bimba è in una struttura protetta dove le auguriamo di poter tornare a credere nella vita, mente è stato aperto un fascicolo contro il 17enne e la madre (che nel frattempo era fuggita a Napoli dove la Polizia partenopea l’ha trovata ed arrestata).
Casi così dicevamo in apertura sono sempre più diffusi. Con la difficoltà spesso per le forze dell’ordine di intervenire, poichè consumati dentro Comunità chiuse, “protette” da sguardi esterni. Che possano garantire giustizia. E civiltà. Nell’Italia, Europa, dell’anno 2012 d. C..

Nota: come non pensare a questo precedente?

http://www.massimilianofrassi.it/blog/tag/bambino-abusato-portato-in-piazza-per-manifestare-a-favore-dellabusante
http://www.massimilianofrassi.it/blog/tag/albanesi-in-piazza-per-un-pedofilo

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe