Si poteva evitare.

grave-08

Latina, ma anche Brescia, Savona, Bari, Siracusa. “Si poteva evitare”, perché si può sempre evitare. Invece si sceglie la via più “comoda” e più ipocrita. Bergamo, lo scorso anno, “suvvia non ce l’avrai mica col papà, magari ha fatto qualche birichinata ma pure tu le combini e quante volte ti ha perdonato lui?” Tradotto significa torna dal paparino abusante e non rompere i c@@@@@@i  moccioseto. Ancora, “ magari papà ha bevuto un po’ troppo e ha preso droghe, ma chi non lo fa ogni tanto (sic e doppio sic) ma non per questo vogliamo che ora lui vadi (sic e triplo sic) in prigione”. Tradotto, ammazzo il congiuntivo per far capire che ammazzo pure te, quindi basta con queste menate che papà alza le mani o ti tocca e poi se anche lo fa è colpa della droga che tutti prendono mica sua. Due casi, di cui già vi parlai, tra mille. “Percorsi di ricongiungimento familiare”, li chiamano così, perché “legalizzare l’abuso” sarebbe stato troppo anche per loro.

Intanto le donne soffrono, se denunciano si trovano piene di lividi in mezzo ad una strada (nelle migliori delle ipotesi) e i bambini tornano tranquilli e silenti, nel letto dell’abusante. E, ultimo ma non ultimo, chi permette tutto ciò NON paga mai. Indignarci forse non basta più. Indignarci in nei social poi ancora meno. Urge una rivoluzione culturale, lo urliamo da anni. La stessa per cui forse da oggi a parlare di queste cose, in tv, come in parlamento, ci devono andare le persone che davvero sanno e non gli sgarbi di turno, o la moglie del pedofilo che la sedia del parlamento non la molla mica. Tanto pagate voi. In tutti i sensi.

Dalla pagina Facebook di Massimiliano Frassi.

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe