SOLIDARIETA’

La storia l’avete già sentita su tutti i tg. Una ragazza difende madre, sorella e nonna (disabile) dalle vessazioni del padre. Un pugile, violento. Che picchiava pure la madre cieca. Figuriamoci loro….
Come sempre tutti sapevano, nessuno faceva nulla.
Dopo l’ennesima violenza la ragazza, per proteggere la famiglia, si è difesa. Nella colluttazione lui è rimasto gravemente ferito, salvo morire poi in ospedale.
Questa la sintesi.
Oggi, pur ricordando che NON si risponde alla violenza con la violenza come associazione Prometeo esprimiamo piena solidarietà alla ragazza. E auspichiamo, la tanto sbandierata “legittima difesa”. Quella per cui se spari ad un extracomunitario che sta nel tuo giardino diventi un eroe, ma se ti difendi da anni di soprusi, senza il desiderio di uccidere, magari sconti l’ergastolo….

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/20/monterotondo-19enne-uccide-il-padre-violento-dopo-ennesima-aggressione-a-lei-e-alla-madre-pm-valuta-legittima-difesa/5192804/?fbclid=IwAR1jjuIi_NamU3ZlUHAFyfHZkLixX__HoKRHJCI7tGouUB6QjetYhF5uoH8

 

I Commenti sono chiusi

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe