Articoli marcati con tag ‘allenatore pedofilo’

Allieva picchiata e abusata? Sì, ma a fin di bene…..

predatori di bambini“…. I denunziati maltrattamenti se pur, forse, aspri o addirittura violenti tanto da cagionare lesioni, avvennero SOLO in occasione di allenamenti di un’atleta capace di ottenere risultati notevoli e quindi certamente spronata dal suo allenatore a fare sempre di più……ascoltare la minore non sembra potenzialmente utile dal momento che se costei avesse avuto la possibilità di fornire maggiori elementi li avrebbe evidenziati dal primo momento nel corso dei colloqui con le psicologhe…”
Quella che avete letto è solo una sintesi…delle motivazioni di assoluzione di un pedofilo. L’ennesimo caso di pedofilia nel mondo dello sport. Lui il “solito” stimato allenatore. Riconosciuto da tutti come molto aggressivo, anche fisicamente. Stavolta oltre alle aggressioni si sono verificati però conclamati casi di abuso. E la sua vittima, a distanza di tempo, sta purtroppo ancora male, mentre lui, impunito, continua il suo operato a contatto con altre minori.
Le motivazioni che avete letto sopra sono a dir poco “scandalose” così come l’intero iter processuale lo è stato.
Poi ci si chiede perché la gente anziché denunciare chieda aiuto alle Iene…cosa che forse è il caso di fare…pure in questo caso…povera italietta pedofila…vai sempre più a fondo…

Appello alle vittime del pedofilo Gianluca Mascherpa: contattateci.

Appello alle vittime di Gianluca Mascherpa: contattateci.

La storia di Gianluca Mascherpa (Classe 1963. Originario di Lecce. Allenatore di volley femminile – qua trovate un “bel” ritratto su di lui: http://www.ilgiornale.it/milano/pedofilo_e_allenatore_volley_adescava_bambine_internet/11-03-2012/articolo-id=576754-page=0-comments=1 ), pedofilo (recidivo) arrestato 48 ore fa dai Carabinieri di Trezzano sul Naviglio, per pedofilia (adescava tramite Facebook ed altri social network banbine tra gli 11 ed i 15 anni) e gli appelli fatti dai genitori e dalle parti in causa (“Quanto accaduto deve spingere Federazioni e Coni a organizzare uno scambio di comunicazioni più frequente e costante che, insieme ai controlli più approfonditi, impedisca ad una persona con interdizione perpetua dai pubblici uffici e da attività in strutture frequentate da minori, come abbiamo scoperto essere l’arrestato, di ricoprire ruoli o cariche nelle società sportive” dice al Giorno Gianpaolo Santini, presidente della Polisportiva di Trezzano, l’ultima società dell’hinterland milanese in cui l’uomo, che già ha scontato otto anni di prigione per abusi su minori, è riuscito a inserirsi) ci fa venire in mente la storia (che stiamo seguendo) del maestro di karatè bergamasco, condannato in primo grado ma ancora “operativo” e su cui non solo certe istituzioni sportive non hanno mai preso una posizione, ma di cui al contrario, benché la condanna, ne hanno preso in vario modo le difese.
Pertanto chiediamo ai genitori delle vittime, a cui potremmo già presagire l’iter che dovranno affrontare, di contattarci quanto prima.

Questi i nostri recapiti:
e-mail: info@associazioneprometeo.org

Tel. 0364 880593 (associazione Prometeo)

Questainvece  la storia a cui abbiamo accennato:
http://www.massimilianofrassi.it/blog/tag/maestro-di-karate-pedofilo

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe