Articoli marcati con tag ‘comune di albettone’

Corso anti pedofili in Veneto per le polizie. Albettone torna capofila!

Dopo il grande successo di Treviglio, con 150 membri selezionati delle forze dell’ordine, presentiamo il secondo appuntamento del nostro corso di formazione permanente “anti pedofilia” 2012-2013. Domani terremo la conferenza stampa a Vicenza, oggi vi riporto lo stralcio di un primo comunicato stampa.
ALBETTONE. Il Comune e “Prometeo” organizzano per il 5 maggio un corso di formazione Scotland Yard insegna le tecniche anti pedofili Il Comune di Albettone prepara per il 5 maggio con l´associazione “Prometeo onlus lotta alla pedofilia” un corso di formazione d´avanguardia sul tema “Abusi sui minori e le indagini sui casi particolari” curato dalla polizia inglese Scotland Yard e dagli operatori di Prometeo. «Con questa iniziativa diamo seguito al patto di gemellaggio con l´associazione, impegnata nella lotta all´abuso sui minori – dice il sindaco Joe Formaggio -. Ribadiamo così il ruolo di Albettone come esempio a livello nazionale su come si difendono con i fatti i diritti dei bambini». Il corso è rivolto a tutti gli operatori dei servizi di Albettone: polizia municipale, carabinieri, servizi sociali, scuola, e a una selezione di operatori delle forze dell´ordine di tutto il Veneto, quindi carabinieri, polizia di Stato, polizia postale, vigili urbani e guardia di finanza. «Lo scopo del corso – spiega ! il presidente nazionale di “Prometeo” Massimiliano Frassi – è di fornire le necessarie competenze su come intervenire nei casi di bambini abusati, come interrogare un pedofilo, come si deve interpellare il bambino, come raccogliere poi le prove necessarie, quale aiuto dare alle vittime». Tra i relatori del corso, la criminologa italiana Elena Martellozzo in forza a Scotland Yard, l´ispettore capo della Scotland Yard di Londra Nicholas Duffield, che si occupa della formazione delle forze dell´ordine per i crimini sui minori, e due operatori di Prometeo. «Da dieci anni collaboriamo con Scotland Yard – sottolinea Frassi -. Con il corso non abbiamo la pretesa di metterci in cattedra. Ogni realtà locale ha le proprie esperienze e competenze e Vicenza in particolare è molto attiva sul fronte antipedofilia. Riteniamo però che una realtà d´avanguardia come Scotland Yard porti un utile contributo su modi di operare e punti di vista di! versi». (…) – FONTE: IL GIORNALE DI VICENZA.

Grazie Albettone. Grazie Joe. Esiste una terra felice e sicura per i bambini.

Grazie Albettone. Grazie Joe. Esiste una terra felice e sicura per i bambini.

 Una delle domande che più spesso mi viene rivolta è:
“ma come fai? Come fate tu e la Prometeo ad affrontare tutto questo?”.
La risposta, oramai la sapete, poiché è quella che dico sempre:
“nulla di speciale né di super-eroico, qualsiasi persona al nostro posto farebbe lo stesso, anzi di più”.
In realtà a fianco di questa sincera convinzione ve n’è un’altra. Che trova conferma nel lavoro che ogni giorno svolgiamo. Lavoro che dà sì tanto dolore, problemi, e schifo di varia natura, ma più di tutto regala tante tantissime soddisfazioni.
Nella lettera della mamma che ci segnala che la sua bimba si è innamorata del compagno di ballo. Nel sms di chi ti ringrazia perché sta tornando alla vita. Nel filmato con una canzone a te dedicata, postato sulla pagina di Facebook. In quegli occhi che tornano a risplendere e che non si abbassano più, cercando un punto indefinito sul pavimento, quando li guardi dritti.
In parole povere, nella vita che dentro molti di voi torna a riaffacciarsi ed a risplendere.
È, quello, il fuoco di Prometeo. Il fuoco appunto che il Prometeo della mitologia rubava agli “Dei” (a certi dei….)  per farne dono agli uomini. Offrendo calore, protezione, luce. Vita appunto.
Sabato scorso la vita ha bussato alla porta di Prometeo con una manifestazione a dir poco unica. In Italia? No, al mondo. Poiché non esiste posto al mondo, appunto, dove sia mai stata fatta una cosa simile.
Un paese (il grosso centro di  Albettone alle porte di Vicenza) rappresentato da un sindaco a dir poco straordinario (Joe Formaggio: sei grande!!!!) sindaco che negli ultimi giorni non ha fatto altro che rispondere a mail cariche di ringraziamenti arrivate da mezza Italia.
Arrivare ad Albettone, trovare il cartello stradale e sotto vedere la targa con la scritta “Qui difendiamo i bambini” credeteci, se vi diciamo essere stata una delle più grandi emozioni da noi mai provate.
Certo, dovrebbe essere scontata una frase così, ma questa società ci ha portati a doverla scrivere. A doverla gridare poiché la difesa dei più indifesi oramai pare essere diventata l’eccezione e non più la regola.
In una palestra gremita, con tutti i bambini delle scuole materne ed elementari si è firmata la delibera presentata in mattina in un apposito consiglio comunale. Dove all’unanimità si è siglato un patto, tra il Comune e Prometeo. Patto che ha come unica finalità, lo ripetiamo, la difesa dell’infanzia violata.
Patto che grazie all’eco che tale iniziativa (ripeto, unica al mondo) ha avuto sta già facendo il giro d’Italia!
E idealmente si è “scoperta” una delle targhe che sono state messe ai confini del paese.
Si dice che solo gli stupidi non cambino opinione. Da sabato pure noi non siamo più stupidi poiché abbiamo sempre pensato che non esistessero oasi felici per i bambini. Ora invece possiamo dire che una c’è ed è ad Albettone.
Paese che non ha casi attivi di pedofilia e quindi a maggior ragione ha dato vita ad una iniziativa importante.
Quella che ancora una volta (e ritorno così al modo con cui ho aperto questa mia riflessione) ci porta ad accompagnarvi su sentieri impervi. Dovete ci permettete di entrare dentro a quel buio, prendervi la mano ed affrontare el tenebre per tornare alla luce. E questo, e solo questo, è il dono più grande, ma anche la forza più bella che siete voi, a donare a noi!

 Nota a margine (che approfondiamo nel post a seguire): il sindaco dicevamo ha ricevuto centinaia di messaggi. Tutti di complimenti e richieste di poter fare lo stesso sul proprio territorio. Tutti tranne uno, lo stesso messaggio che stanno ricevendo quelle realtà dove a breve faremo delle conferenze e che hanno già pubblicato in internet il calendario.
messaggio che riportiamo nel post a seguire.

LETTERE DIFFAMANTI PER BLOCCARE PROMETEO.

LETTERE DIFFAMANTI PER BLOCCARE PROMETEO. Per la serie, la mamma dei cretini….
Come abbiamo detto nel post precedente sia noi che il Comune di Albettone siamo sommersi da mail di complimenti per l’iniziativa nata (aggiungo che a breve, tra le alte cose, porteremo ad Albettone Scotland Yard e presenteremo lì in anteprima nazionale il corso per le forze dell’ordine che stiamo preparando con loro!!!!!!!!!!!!). Solo una voce si è detta contraria. Capirete il motivo per cui non diciamo di chi è, ma vi riportiamo alcuni stralci, unendola ad altri di una lettera simile spedita ad altre realtà. In modo integrale invece riportiamo la risposta del Sindaco J. Formaggio (già in passato disturbato da una mail dei Falsi abusi). Risposta che vi fa capire la grandezza etica e morale dello stesso:
«Gentile sig. Sindaco Albettone. vista la sensibilità che Lei e la sua amministrazione dimostra verso temi cosi importanti e difficili, mi preme farle pervenire alcune informazioni che le consentiranno di avere una visione più chiara sull’argomento. L’associazione Prometeo gestita dal sig. M. Frassi è per nostra conoscenza personale fonte di forte dubbio sulle reali finalità espresse. La dove l’associazione si è manifestata si sono create situazioni critiche e quindi è bene che lei sappia ( Cazzano Bergamo , scuole materne Brescia, Rignano Flaminio ecc.) . »
Ad un altro ente si segnala invece:
Alla vostra cortese attenzione , vorrei segnalarvi alcuni collegamenti sulle reali finalità di Massimiliano Frassi e che a tuttora mai nessun caso è mai stato in alcun modo assistito dalla sua associazione. nel corso della sue attività . Questo messaggio ha lo scopo unico di mettervi nelle condizioni di un approfondimento sulla natura e le finalità del Frassi.” Seguono link a blog e siti dei soliti idioti. Interessante scoprire come noi non ci occupiamo di nessun caso (quindi, domanda, perché preoccuparsi di noi se siamo nulla facenti????). Ma il meglio lo si raggiunge qua, parlando di “insulti” ad un soggetto condannato per abusi e detenzione di materiale pedopornografico dalla Cassazione: “non vorrei apparire tedioso e quindi non la opprimerò sulle calunnie che il sig. frassi ha rivolto a Don Mario Neva di bs denunciandolo o a Don Marco Baresi oggetto tutt’ora di insulti dal suo blog…”
Torniamo però alla risposta del Sindaco che siamo certi è la stessa di voi tutti: 
” Non mi ha fatto nessuna cosa gradita e la invito a non mandarmi più niente e a non passare per il mio paese …
Non me ne frega niente dei vostri consigli
Vergognatevi
Il sindaco
Con rispettosi saluti
Joe

” Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono…….Poi vinci. ” [Mahatma Gandhi]
”Gli ignoranti vanno usati con cautela e agli analfabeti dev’essere proibito il compito della propaganda.” – Oriana Fallaci –

In Italia il primo comune anti pedofilo.

Tutto era nato da una nostra conferenza. Di quelle per capirci che temono, cercando ad ogni modo di boicottare, con atteggiamenti che definire assurdi non rende l’idea (http://www.massimilianofrassi.it/blog/la-letterina-dei-falsi-abusi-di-apolloni.html ).
Da quel momento il Sindaco decise che si doveva fare di più.
Quanto segue, è quel di più…….E noi, a nome dell’intero coordinamento vittime pedofilia, non possiamo che dirci incredibilmente orgogliosi: di vedere che esistono realtà simili.

In Italia il primo comune anti pedofilo.
Si terrà il prossimo sabato 5 novembre 2011, presso il Municipio del Comune di Albettone (Vi) alle ore 09,00  un’importante iniziativa, unica in Italia, a favore delle vittime della pedofilia.
Il Sindaco, ing. J. Formaggio e l’intero Consiglio Comunale proporranno una iniziativa di gemellaggio con l’Associazione Prometeo di Bergamo (www.associazioneprometeo.org).
Il gemellaggio oltre a garantire la presenza della Prometeo a sostegno di tutte le eventuali vittime della pedofilia presenti sul territorio e il supporto a tutti i servizi interessati (assistenti sociali, polizia municipale, studi legali, medici pediatri, scuole, etc.) con interventi operativi e di formazione, porterà anche all’affissione sotto ogni cartello stradale del paese di un nuovo cartello che segnalerà che il paese sta appunto dalla parte dei bambini e li difende.
Massimiliano Frassi, presidente di Prometeo e promotore del coordinamento nazionale vittime pedofilia evidenzia che “è la prima volta che in Italia si verifica un gemellaggio di questo tipo, dall’alto valore simbolico. Un passo importantissimo che segnala quell’inversione di tendenza che da tempo auspichiamo, con i bambini abusati riportati al centro dell’attenzione e della necessaria tutela”. Il Sindaco di Albettone si impegnerà a proporre ad un coordinamento di circa 50 comuni il medesimo progetto.

 

FONTE (trovate anche la foto ingrandita):

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/dalla_home/303328__un_cartello_stradale_contro_i_pedofili/

Nota: se questi sono i risultati dei boicottaggi ……un plauso al Sindaco ed  all’intera Giunta. Bellissimo anche lo slogan che hanno scelto. Chiaro ed efficace!

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe