Articoli marcati con tag ‘don williammazo prete condannato a 33 anni per pedofilia’

Il fumo di Satana. Ancora casi di pedofilia con sacerdoti

Il fumo di Satana. Ancora casi di pedofilia con sacerdoti.
Il primo si chiama Andrea Agostani ed è stato condannato, anche in secondo grado, dalla Procura di Ferrara, a 4 anni e due mesi (in primo grado la condanna era stata di poco più di sei anni), per abusi su una decina di bambine di un’età tra i  tre ed i sei anni, che gli erano affidate in qualità di responsabile della struttura che vedeva annessa una scuola materna.
Leggiamo sulla stampa che “rispetto al primo grado il “don” incassa l’assoluzione per il capo di imputazione che riguardava le molestie – sempre a sfondo sessuale – nei confronti di due educatrici della struttura. La corte d’appello ne ha rilevato la tardività della querela. (sic).
La Diocesi di Bologna nella giornata di ieri tramite il proprio ufficio stampa ha  preso le distanze dal soggetto, sottolineando che oramai è stato ridotto allo stato laicale. E che oggi si è ritirato a vita privata.
Chissà se questa motivazione servirà a chi ancora lo difende, insultando i bambini e chi li ha difesi.
Dal ferrarese a Como dove l’economo della Diocesi, don Marco Mangiacasale è stato arrestato con l’accusa di aver abusato per anni di una minorenne che frequenta l’oratorio di San Giuliano. La violenza sessuale sarebbe proseguita fino a due settimane fa, quando la ragazzina ha trovato la forza di confidarsi con il nuovo parroco, che (segno forse che i tempi stanno davvero cambiando) non solo non ha insabbiato ma si è rivolto ai genitori della bambina che hanno sporto denuncia all’autorità giudiziaria.
Anche qua segno che, forse, i tempi stanno cambiando colpisce l’immediato intervento della Diocesi. Queste le parole del Vescovo di Como Mons. Diego Coletti:
“in attesa che venga avviato il procedimento giudiziario il Vescovo di Como ritiene di dover esprimere le seguenti considerazioni”. Primo “il sacerdote don Marco Mangiacasale viene sollevato da ogni incarico diocesano”; secondo, “seguendo la prassi canonica richiesta dal Codice di Diritto Canonico (can. 1717-1731) e dai recenti interventi della Santa Sede in materia verrà avviato il procedimento giudiziario ecclesiastico nei confronti del sacerdote don Marco Mangiacasale”; terzo, “è desiderio del Vescovo di Como seguire con paterna sollecitudine tutti i fattori rilevanti della complessa vicenda, nel rispetto dovuto al lavoro svolto dalla Magistratura inquirente e giudicante, e con la doverosa attenzione per tutte le persone implicate nei fatti incriminati, a cominciare da coloro che hanno promosso la causa sporgendo accusa”.
E da Como alla Colombia il passo non è poi così lungo. Certo lì le pene sono quelle adeguate a questi crimini, e non quelle ridicole del nostro sistema (4 anni per 10 bimbe abusati!).
33 anni di prigione (sicuramente non con cella singola e tv color) è la pena per don Mazo William, 59enne condannato per abusi nella sacrestia della Chiesa dove operava, a danno di 4 minori che facevano parte del coro della Chiesa medesima.
Il prete aveva poi offerto soldi e regali ai bambini e alle loro famiglie affinché non lo denunciassero.
Quando si dice il Fumo di Satana…..

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe