Articoli marcati con tag ‘funerale solenne per prete pedofilo’

Funerali solenni per prete pedofilo.

Volevo ignorare la notizia.
Perché almeno la morte riportasse in vita quel rispetto naufragato. Negli abusi e nella pedo-follia.
Anzi a dire il vero pensavo che notizia non ci sarebbe stata e tutto l’avessero già fatto. Nel dovuto silenzio. Quello stesso che chiedono a chi subisce abusi.
Invece è dalle 8,00 di stamani (e forse da prima visti i messaggi in segreteria) che il telefono non la smette di squillare. Senza contare le mail.
La vostra indignazione è enorme. Quanto la nostra impotenza.
Già, impotenza. Poiché quello che ci chiedete non solo non è possibile farlo, ma sinceramente non rientra nelle nostre volontà. Poiché per quanto duri siano i nostri toni contro i pedofili ed i loro sostenitori, non faremmo mai ciò che ci chiedete di fare.
Ovvero: manifestare pubblicamente (andando sul posto!) contro il funerale solenne che si terrà il Lunedì dell’Angelo (sic e doppio sic) a Bratto,
provincia di Bergamo. Funerale di Matteo Diletti (che ci rifiutiamo di chiamare Don), pedofilo condannato anche dalla Cassazione, del quale spesso qua abbiamo parlato e morto (forse) suicida, evitando così l’onta del carcere.
Ci fate sapere di archi preparati, scampanii solenni, preti reclutati da ogni dove. Nulla di nuovo. Accadde già per un altro pericolosissimo prete pedofilo, si ripete ora la stessa volgare messa in scena.
Tutto quello che possiamo, anzi vogliamo fare è questo. Raccogliere qua la vostra indignazione e raccontarla a chi vi ascolterà e la farà sua.
E lunedì andremo molto lontano da lì, ricordando che in quel contesto ci sarà una famiglia che soffre (ed una madre che piange un figlio perso due volte) e che va comunque rispettata ma soprattutto una bambina, oggi cresciuta, e che rispettata non lo è da nessuno, la quale benché distante temo riuscirà a sentire il suono di quelle maestose campane, insieme a quella voce. Che non cessa di fermarsi. Di tacere. E le dice, più o meno, che”di queste cose non bisogna parlarne, che bisogna tacere, non rovinarlo, perché se no lui si toglie pure la vita e la colpa è la sua.
Bisogna tacere. E subire. Per permettergli di continuare a godere:
con l’abuso!”.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe