Articoli marcati con tag ‘l’inferno degli angeli di massimiliano frassi’

LA TRATTA DEGLI STORPI.

LA TRATTA DEGLI STORPI.

È stato smantellato un racket che in Italia riduceva letteralmente in schiavitù, gravi disabili “importati” dalla Romania.
Storpi, nati così o resi tali, giovanissimi e anziani con gravissime menomazioni, lasciati fuori dalle chiese o nelle piazze col compito di impietosire e raccogliere più soldi possibile.
Le indagini che sono durate un anno e sono state portate avanti dalla Polizia Municipale di Milano, coordinata dal pm Antonio Sangermano, hanno portato a 12 ordini di custodia cautelare per associazione a delinquere e riduzione in schiavitù.
Questa la modalità di lavoro:
10/12 ore al giorno, sotto neve o sole, non importa. Per pasto: solo un tozzo di pane, delle patate lesse ed a volte qualche ala di pollo bollita, ma non sempre perché “più si è magri meglio è”.
Ogni moneta ricevuta va data al capo, pena serie fustigazioni. E come ricovero notturno materassi marci, ricoperti di urina e popolati da topi.
Il boss è un 40enne. Si chiama Ibram “Lahu” Saba. Secondo la Procura milanese ha incassato almeno un milione di euro, comprando case lussuose in Romania.
Quello che riporto è un brano tratto dal mio libro “L’Inferno degli Angeli…dico solo che è stato scritto nel 2003, anno in cui dal palco del Maurizio Costanzo Show lanciai questo allarme…
2003- 2012. Nulla è cambiato e l’assurdo è che in molte città, compresa la mia, questi traffici si pensa rifermarli, sapete come?
Multando chi fa accattonaggio….. 

<<Sulla strada del ritorno imbocchiamo una larga via, costeggiata da splendide ville.
Barocche, fastose, vergognosamente opulente, per un attimo sembra di essere catapultati in qualche noto serial tv tipo Dallas o Dinasty, che quasi ti aspetti di vedere JR spuntare dal fondo della strada a bordo della sua cadillac, mentre Sue Ellen si ubriaca in veranda.
Molte di queste case sono ancora in fase di costruzione.
Gli archi, le torrette, le maxy piscine, i marmi e gli stucchi: è una gara continua, a chi le realizza più sfarzose e lussuose possibili.
“Sono le case dei Rom che vengono da voi in Occidente e che poi fanno costruire qui con i guadagni dei loro traffici”.
Traffici come quello recentemente scoperto e denunciato dalla polizia di frontiera:
contrabbando di handicappati che a dirlo così, sembra una battuta politicamente scorretta ed invece è ancora una volta la mera realtà.
Paralitici storpi e quant’altro, esportati in Italia, Francia e Spagna, per essere sistemati ai semafori delle città, nelle piazze o nelle stazioni, con il compito di chiedere l’elemosina e fruttare il più possibile.
Portati presto sul posto di lavoro; recuperati a tarda sera con l’abbondante raccolta di generose elemosine. Segregati, sfruttati e picchiati qualora chiedano almeno un po’ di umana pietà.
Mentre qualcuno domani aggiungerà una nuova Jacuzzi alla propria residenza.>>

Tratto da “L’inferno degli angeli” di Massimiliano Frassi, 2003.
I libri di Prometeo: http://www.associazioneprometeo.org/pilot.php?action=new_pg&cl=6&ip=163&iv=163&im=164  

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe