Articoli marcati con tag ‘maestro pedofilo’

Lunedì sentenza per il maestro Aristide Mazza.

 

 

Lunedì sentenza maestro pedofilo.

Arriverà nella tarda mattinata di lunedì prossimo la sentenza per il maestro Aristide Mazza, arrestato in flagranza di reato. Del suo caso abbiamo parlato spesso
(= http://www.massimilianofrassi.it/blog/category/aristide-mazza ) e spesso ci siamo fatti parecchi interrogativi.
Gli stessi che riportiamo oggi, sperando vivamente di sbagliarci.
Il maestro ricordiamo essere stato arrestato praticamente “n diretta”. Nel senso che i carabinieri che con un intelligente lavoro investigativo lo stavano osservando in diretta grazie alle micro camere posizionate nella scuola, sono intervenuti in tempo reale quando il mastro si era appartato per l’ennesima volta con una delle sue vittime.
Allora, vi chiederete, dove sta il problema? La condanna dovrebbe essere garantita.
Ecco, il problema nasce a mio avviso qua. E anche se è ovvio che la condanna sarà certa (altrimenti se in Italia non serve più nemmeno flagranza di reato ce ne andiamo tutti in Burundi) ho un brutto presentimento…perché le cose non sono andate fino ad oggi, come sarebbero dovute andare……Ne riparliamo meglio lunedì…ok!?

 

Nuovo maestro pedofilo arrestato in Piemonte.

Scuola e pedofilia.
Un binomio inaccettabile, ma tristemente reale.
Un nuovo caso. Incastrato, per fortuna, dalle microcamere delle forze dell’ordine (queste sì, utilissime, a differenza delle altre, quelle che tutti vorrebbero nelle scuole e che poi dubitiamo fermamente, all’occorrenza servirebbero).
Il tutto è accaduto (nuovamente) in Piemonte, a Collegno per l’esattezza, dove un maestro poco più che trentenne è stato arrestato per molestie a danno di bambine di quarta elementare.
I genitori allarmati dai racconti dei bambini si sono rivolti all’Arma, che ha proceduto con le dovute e minuziose indagini.
I filmati a detta di chi li ha visti sono “inequivocabili”.
L’uomo prendeva in braccio le bimbe e le molestava (“sai mamma che il nuovo maestro ci prende sulle sue gambe e ci fale coccole?” “E come?” “ ci accarezza….”).
Prima che si soliti idioti si scatenino, avvertiamo loro di non perdere tempo con illazioni e falsità (continuate a scriverle su di noi, ma giù le mani dai bambini!), li avvisiamo che davanti alle inequivocabili immagini il pedofilo ha confessato.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe