Articoli marcati con tag ‘papa Francesco e la pedofilia’

Lettera aperta a Papa Francesco sulla Pedofilia

Carissimo Papa Francesco,
Le scrivo queste poche righe al termine di una lunga giornata di lavoro, che mi ha portato a stare insieme ad una sessantina di vittime di abusi sessuali. Diverse le loro storie, diversi gli abusanti ( padri, madri, zii, fratelli, vicini di casa, maestri, il male non ha confini quando deve manifestarsi) diverse le età e le provenienze geografiche, dalla Sicilia al Piemonte, uguali invece il loro dolore e la loro solitudine. Ma anche la loro forza. Che le ha portate a resistere per esistere. Alcuni giorni fa il Corriere della Sera ha riportato lo stralcio di una sua più ampi intervista, dove ha dichiarato tr al’altro che “su 4 persone che abusano, 2 siano state abusate a loro volta” e che  la pedofilia “è una malattia: , se non siamo convinti, non risolviamo il problema”, dando dei numeri una dichiarazione: Mi permetta di dirle che l’hanno male informata. I miei 20 anni di esperienza, ma soprattutto studi scientifici provenienti da ogni parte del mondo dimostrano che non è così. Il bambino abusato sa il male che ha ricevuto e, non essendo affatto malato, quel male NON lo sceglie. Decide di non sceglierlo. Perché sa quanto laceri le carni e l’anima. E, malgrado gli ostracismi a cui va incontro, SCEGLIE il BENE. Il pedofilo è un criminale e quando lo tratteremo come tale, forse, questa società si salverà, perché comincerà a fare nuovamente i conti con il Male e con il nostro bisogno di sconfiggerlo.

il comandante di Auschwitz o il terrorista dell’Isis, rei di spazzare via scientificamente migliaia di vite li consideriamo forse malati? Alcuni giorni fa lei ha detto che ” ci si può arrabbiare con Dio”, le vittime degli abusi (anche da parte di sacerdoti, lasciati sul posto e mai rimossi)  non si arrabbiano più. Né con Lui né con Lei. hanno già sprecato rabbia e dolore per troppo tempo. E oggi, mi creda, glielo dico col cuore in mano, non sono replicanti del Male, ma ESEMPI unici di cosa voglia dire subire il Male ma poi perseguire il bene. Chissà magari un giorno Lei accetterà la nostra richiesta e ci incontrerà per conoscerci meglio. Se dovesse accadere sono certo che capirebbe il perché di questo mio sfogo ed avrebbe anche una diversa e reale percezione del problema. Essere vittima di abusi può portare ad una sofferenza che dura una vita intera. Oppure ad una rinascita. La differenza sta tra trovare qualcuno che ti creda e ti tenga la mano o imbattersi solo in porte chiuse o peggio ancora complici.
Un caro saluto,  una preghiera per Lei e la speranza che anche Lei si ricordi di noi nelle sue preghiere.
Massimiliano Frassi
Presidente Ass. Prometeo Coordinamento nazionale vittime pedofilia

 

alcuni-dipinti-misteriosi-L-3cWhZg

Nella foto: “San Pietro debella con l’ostia il demonio che ha preso sull’altare le sembianze della Madonna col Bambino”.

Abusi su minori? Ma nooo, sono esperimenti universitari! (sic).

padre davide mordino chiesa e pedofilia

Suvvia ma quali abusi?????! I suoi erano esperimenti scientifici, già, per l’esattezza “esperimenti di sensibilità corpore” per conto di una nota università siciliana. E per farli pagava pure, anche 300 euro ad “esperimento”. Peccato che dietro alla sperimentazione universitaria ci fossero dei veri e propri abusi. Per questo per Padre Davide Mordino 44 anni (ex parroco della Chiesa di San Calogero, a Sciacca, accusato di avere compiuto atti sessuali con minorenni) è arrivata una richiesta di condanna di anni 15, da parte del Pm Alessia Sinatra, figura di spicco in Italia tra le persone che lottano per contrastare e debellare il turpe crimine della pedofilia. Al sacerdote ed agli abusi si è arrivata per conto di un’alta inchiesta, denominata Mata Hari e che aveva a che fare col traffico di stupefacenti, scoprendo che uno degli indagati aveva relazioni sessuali col prete. E intanto dal Vaticano finalmente una buona notizia: Papa Francesco istituirà un tribunale per punire i “vescovi omertosi”, rei di aver coperto casi di pedofilia.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe