Articoli marcati con tag ‘pedofilo e tesi di laurea’

Il pedofilo. La tesi di laurea. E l’arroganza della specie….

Il pedofilo e la tesi di laurea.

Leggete questa storia. Non c’è bisogno che vi dica di indignarvi. Né di dire che vi stupirete. Se passate da queste parte conoscete bene anche quello “stupore”.
Perché, dobbiamo ammetterlo, la specie dei predatori sessuali, ogni volta si surclassa, in “qualità”.
Stavolta tocca a Marino (nome di fantasia). Che per anni ha abusato della figlia dei propri amici del cuore, nonché vicini di casa, ignari che questo “zio” così premuroso e attento fosse un pedofilo.
La bimba per anni è stata male. Fino a quando, oramai cresciuta, non ha deciso di prendere in mano la propria vita e, al fronte di un’infanzia negata, assicurarsi un futuro il più sereno possibile.
Certo riprendersi in mano la vita non è facile, soprattutto quando lui te lo trovi ogni giorno in casa tua. A pranzo o a cena. Per aprire i regali sotto l’albero, o per la gita fuori porta.
Ma lei è diversa da lui. Più forte. Pulita. Ed è riuscita a fare anche questo.
Pochi giorni fa si è laureata. A pieni voti. Un traguardo importante la laurea e una tesi, guarda un po’ sulla pedofilia, con un bel capitolo dedicato anche a noi di Prometeo.
Indovinate un po’ chi è stato invitato sia alla discussione della tesi che come ospite d’onore alla festa post laurea? Cercando così di rovinare quello che era un momento importantissimo?
Ovviamente il pedofilo. Che tronfio della sua presenza e certo di averla fatta sempre franca non ha perso nessuno dei due incontri.
Occasioni così gli permettono di rafforzare l’idea di essere intoccabile. Di poterla fare franca a vita.
Ma oggi la ragazza ha deciso di dire stop, basta. E anche se quel reato forse è il prescrizione, lui non entrerà mai più nella sua stessa stanza.
Ha, come si suol dire sudato mille camicie, si è laureata, ora è libera…di rinascere….forse altrove da lì…da un posto che non tutela i propri figli….da un pedofilo di cui oggi sappiamo tutto….ma soprattutto che deve sapere, lui, che c’è poco da ridere…..si tolga quindi quel sorrisetto fasullo dalla sua faccia….la bimba è cresciuta, è forte, non è più sola, ha una laurea…chi ha perso, è solo lui!

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe