Articoli marcati con tag ‘pino la monica accolto come un eroe’

Pino La Monica sentenza shock! Costringeva le bambine ad atti sessuali!

Il fatto lo conoscete tutti. Chiunque si occupi di legalità e di tutela dei bambini, ma anche chiunque abbia anche solo casualmente letto un articolo sulla pedofilia, oramai sa chi è Pino la Monica. Questo grazie alla campagna di informazione fatta da lui e dai suoi sostenitori. Da quel irrefrenabile desiderio di mostrarsi, sempre e comunque.
Tutto inizio così, con un titolo che faceva correre un brivido e che anche se il signor Pinuccio fosse stato l’ultimo dei santi, sarebbe stato scandaloso:

“APPLAUSI COME UN EROE”.

Poiché il primo giorno di un processo non si può accogliere un indagato per abusi “come un eroe”.
Questo in realtà fu solo il primo di tutta una serie di episodi, nati dagli esempi dei comitati falsi abusi, che fecero non poco male (altro male…) alle vere vittime: bambine e loro familiari.
Ma anche a quelle vittime che mi preme ricordare (e lo faccio sempre) sono i bambini delle immagini pedopornografiche! Quegli stessi bimbi che verosimilmente oggi potrebbero non essere nemmeno in grado di sapere che la Giustizia li ha difesi, per il solo fatto che non cisono più……..
Per esserci (giustamente) scandalizzati davanti a gazebo per raccolta firme, corsi per insegnare agli educatori a come occuparsi dei bambini (corsi di Pino La Monica ovviamente: ricodate “quella carezza della sera”?),solidarietà di parroci garantisti a senso unico e quant’altro, siamo stati sommersi, non solo dalla vostra sensibilità ferita, ma anche da una serie di insulti e minacce da parte di uno sparuto, ma rumoroso e ben coordinato, gruppo di sostenitrici del Pinuccio nazionale.
Chissà se oggi le stesse hanno letto i giornali. Chissà a dire il vero se sanno leggere…..
La sentenza integrale a breve la mettere nel nostro sito. E sarà disponibile per qualsiasi studio legale ne facesse richiesta.
Oggi riportiamo la rassegna stampa.
Testimonianza che il male non sempre vince. Né vince chi è più arrogante, chi grida più forte, chi cerca di portare i processi in piazza. Chi accusa quelli come noi di fare “chiacchiere da bar” o di “speculare sulla pelle dei bambini” (certo non c’è concorrenza se la speculazione sulla pelle dei bambini è quando la stessa serve per farci la formichina….).

Partiamo dai titoli:

PINO LA MONICA SCHOCK.

“In forme subdole, insidiose e camuffate costringeva le bambine ad atti sessuali”.
Innamorato delle adolescenti. A Santiago per dimenticare una 13enne.
“Lle bimbe sedotte subdolamente”. Depositata la sentenza sul caso La Monica: “soggiogava le allieve”
“Trovate nel pc 399 immagini pedopornografiche: era una detenzione consapevole”.
“Non concesse le attenuanti: “per le ragazzine era un maestro, non si è mai pentito”.
“Gravi atti sulla piccola di 9 anni: è ancora turbata”.
“I servizi sociali non hanno lanciato l’SOS”.
“Adesso deve pagare i danni”.

Buon anno bambine. Che vi siete ritrovate a crescere troppo alla svelta.
Posso l’anno nuovo non presentarsi alla vostra porta, anzi, vi mandi un suo anno precedente. Che vi ripaghi, sotto forma di tempo, di quei giorni perduti, sprecati direi, nel dolore, nel pianto, nella paura.
E che davanti a voi ci siano solo il sereno. Quel orizzonte ricco di colori che tutti i bambini si meritano, ma voi, concedetemelo, un po’ di più.
Con al certezza che un domani, diventiate vostra volta donne e madri serene. Combattive (come le vostre), che guardando quella piccola indolore cicatrice, dicano al mondo che No, nessuno, ma proprio nessuno deve fare del male, ad un bambino! MAI!
A voi il mio abbraccio più pulito,  ai Pinolamonica di questo mondo  il mio più assordante silenzio.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe