Articoli marcati con tag ‘smantellamento polizia postale’

Lo smantellamento della Postale.

massimiliano frassi chiudono la polzia postale

La recente rete di pedofili è stata smantellata grazie ai Carabinieri ed alla Polizia Portale. Organo quest’ultimo che spesso all’estero ci hanno invidiato.
Sabato scorso come sapete ho tenuto il nostro corso di formazione con Scotland Yard. Molti gli agenti intervenuti, che operavano nella Postale. Già, parlo al passato. Perché da alcuni mesi molte sezioni della postale sono state smantellate. E vedere queste eccellenze lavorare in altri settori è come cercare un cd di Paul McCartney o un libro di Umberto Eco e scoprire che il primo ha aperto un lavaggio a secco e il secondo fa il cameriere in un hotel Posti importanti, che non critico anzi. Importanti e dignitosi. Ma lontani anni luce dalla loro primaria e reale professionalità!
E così quella che era un eccellenza italiana, grazie ai giochi di potere dei politicanti di m@@@a che ci meritiamo, diventa una vergogna italiana. E soprattutto un regalo a chi delinque.

a cura di Blog Staff – dalla pagina Facebook di Massimiliano Frassi

 

Chiudiamo la Polizia Postale e indagini così ce le scordiamo per sempre!

pedofilo arrestato dalla Polizia Postale

Aveva addirittura un binocolo puntato verso la scuola elementare. E spesso proprio fuori dalla scuola era stato visto, mentre chiedeva ai bambini di abbassarsi i pantaloni per poterli fotografare.

La Polizia Postale (sì proprio quella che vogliono smantellare!!!) l’ha arrestato in flagranza di reato. Grazie alla bravura degli agenti (che sono formati per fare queste cose…non per andare a fare altro!), è stato preso proprio mentre stava scaricando immagini pedopornografiche…da aggiungere alla personale raccolta di

Oggi l’uomo, di 71 anni, originario di Lecce ma residente da anni a  Pilastro di Langhirano, in provincia di Parma, è in carcere (per quanto?). Ma quanti come lui la faranno franca se si smantella la Polizia Postale?

Nota: sempre nei giorni scorsi si è conclusa un’indagine che ha portato la Postale a fare perquisizioni a Bergamo, e provincia, Messina, Napoli, Teramo, Modena, Roma, Bologna, Cagliari, Venezia, Modena, Prato, Grosseto, Pisa, Milano, Brescia, Genova, Torino, Trieste. Tre gli arrestati finiti dritti in carcere e 25 gli indagati a piede libero. Solo in un pc di uno degli arrestati c’erano 20mila immagini di bimbi abusati! E le foto che tutti questi predatori di bambini avevano erano di minori di anni 10, con sevizie e torture.
Dalla parte dei bambini, sempre.

Un regalo ai pedofili. La chiusura della Postale

Invitiamo tutti a continuare (già lo fate in tantissimi via Facebook e Twitter) la campagna informativa contro lo smantellamento della Polizia Postale, che apre sempre più certo…non arrendiamoci…proviamole tutte…prima che sia troppo tardi…!

“lo smantellamento della Polizia postale è un regalo ai pedofili. Smantellare le sezioni significa bloccare tutte le indagini in corso, lasciare impunti pedofili e stalker, e ingolfare uffici già ingolfati di loro, che nella migliore delle ipotesi si occuperanno tra non prima di due anni delle indagini iniziate oggi. Siamo un paese che quando si parla di tutela  dell’infanzia violata non ha nulla a che invidiare a certe realtà del tristemente detto terzo mondo”
dr. Massimiliano Frassi,
presidente Associazione nazionale vittime pedofilia Prometeo

Vogliono smantellare la Polizia Postale!!!!! E i pedofili, esultano!!!!!!

massimiliano frassi chiudono la polzia postale

Il nostro primo appello è di oramai due anni fa. Ed ottenne una risposta precisa da parte dell’allora Ministro Cancellieri. (http://www.massimilianofrassi.it/blog/appello_ministro_cancellieri_smantellamento_polizia_postale.html)
Ma passati i due anni l’emergenza è ritornata. Ed i pedofili (insieme a molti altri delinquenti, stalker e cyberbulli in primis) stanno per ricevere un generoso regalo:
la Polizia Postale rischia nuovamente di essere smantellata.

E sembra che ben 90 sezioni saranno cancellate.

Con fascicoli che verranno impacchettati e mandati ai pochi uffici che non verranno chiusi e che si ritroveranno così ancora più intasati di lavoro.

Ci sono Procure al collasso. Realtà come Napoli dove un fascicolo viene spesso aperto due anni dopo la denuncia (pensate per i minori che INGIUSTIZIA!). Figuriamoci se chi lavora viene fatto tacere, quali saranno  tempi.

Urge una risposta dal mondo politico. E che non ci dicano che il tutto viene fatto per “risparmiare” poiché oramai sappiamo non essere quello il motivo. Se serve fare dei tagli si può davvero andare a guardare altrove. Ma non a una Polizia spesso invidiata anche da quella estera.

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe