Vicenza. Sei anni allo zio pedofilo.

Di lui non si sa il nome. Ma si sa che la Cassazione lo ha condannato in via definitiva appunto a sei anni di reclusione.
Sei anni. Come l’età che aveva la sua nipotina quando iniziò ad abusarla
Lui di anni ne ha esattamente quaranta in più, fa l’operaio e risiede nell’hinterland cittadino.
Avendo poco lavoro, all’epoca dei fatti e stando quindi spesso a casa si era offerto di fare da baby sitter alla nipotina.
La piccola aveva sviluppato molti indicatori di abuso: paure improvvise, cambiamento di umore, richiesta di non stare più con lo zio, comportamenti aggressivi e scatti di ira.
Quando la mamma cercò di approfondire cosa la turbasse la piccola ha avuto il coraggio di raccontarsi.
Il resto riporta ai giorni nostri. Condanna definitiva. E carcere per il predatore di bambini.

 

Lascia un Commento

Come usare il Blog
Libri
libro nero pedofilia
ho conosciuto un angelo
bambini bucarest
adesivo
prometeo

Per non dimenticare Tommaso Onofri

Tommy

Archivio
Powered by AtSafe